Anche nella giornata di venerdì sono proseguite senza esito le ricerche coordinate dal Comando della Capitaneria di Porto di Viareggio – e poi sospese nel pomeriggio dopo avere informato la prefettura di Lucca -, dell’uomo scivolato nelle acque del canale Burlamacca mercoledì pomeriggio dopo aver rubato ad un dipendente della Sea Risorse dal camion un marsupio.

Poi nella fuga inseguito dall’operaio finito nelle acque gelide e melmose del canale senza pi riemergere dopo che una donna che abita in appartamento Lungo Canale Est lo ha visto annaspare in acqua prima di vederlo scomparire.

A perlustrare le darsene portuali e non solo sono giunti i sommozzatori del 5 Nucleo subacquei della Guardia Costiera di Genova, coadiuvati dai vigili del fuoco del Comando Provinciale di Lucca. Nei giorni scorsi i sommozzatori dei vigili del fuoco hanno perlustrato le acque con l’ecoscandaglio, ma dell’uomo, dalle testimonianze dovrebbe essere un giovane straniero, si sono perse le tracce. Le ricerche sono proseguite per tutta la giornata anche in superficie e sulla spiaggia nel caso in cui la corrente potesse straccare il corpo dell’uomo a terra. Indagini anche della polizia.

(Visitato 349 volte, 1 visite oggi)

Covid, 28 nuovi casi in Versilia

Viareggio, abolita la tassa di soggiorno fino a giugno