La Provincia annuncia il progetto ‘E-job: Excellence Job on Board’.

La formazione dell’intera filiera della nautica è al centro di un accordo tra la Provincia di Lucca e tre istituti secondari versiliesi – il «Piaggia», l’«Artiglio» e il «Marconi» – che si inserisce nell’ambito del programma di cooperazione ‘Interreg V-A Italia-Francia Marittimo’, per il progetto ‘E-job: Excellence Job on Board’.

«La nautica – spiega il presidente della Provincia, Luca Menesini, che ha appena siglato i tre accordi con i dirigenti scolastici degli istituti versiliesi – rappresenta uno dei settori più importanti per l’area della Versilia e per tutto il territorio provinciale in generale. Offre sbocchi professionali qualificati e importanti per i nostri giovani e, quindi, ritengo importante investire sempre più nella valorizzazione della formazione relativa a questo ambito, individuando percorsi didattici che facilitino proprio l’accesso occupazionale».

Lo scopo del progetto, infatti, è quello di approfondire le opportunità di lavoro nel settore dei mestieri dell’economia del mare, con una particolare attenzione allo yatching di bordo, favorendo un percorso extra-curriculare di formazione, orientato verso profili di chef e steward di bordo e di macchinista di bordo, nonché di promuovere la mobilità tra studenti a livello transfrontaliero Italia-Francia, quale occasione di scambio culturale e professionale tra studenti, ma anche tra gli stessi studenti e le imprese del settore nautico.

Per tale ragione, sono stati coinvolti i tre istituti tecnici della Versilia: ‘Artiglio’ per quanto concerne il settore della nautica in senso tecnico; ‘Marconi’ per tutto quello che riguarda l’ambito alberghiero e ‘Piaggia’ per le materie più afferenti all’ambito turistico.

Il progetto prevede la partecipazione complessiva di 100 studenti, che prenderanno parte alle attività formative e 30 – 15 italiani e 15 francesi – prenderanno parte allo scambio tra scuole. Se, a causa del perdurare della pandemia da Covid-19, non fosse possibile realizzare l’attività di scambio con il Lycée ‘Augier’ di Nizza, questa sarà sostituita con iniziative ‘a distanza’, mantenendo le finalità condivise dalle parti firmatarie.

Ogni istituto realizzerà alcuni degli otto obiettivi individuati nell’ambito del progetto, quelli che sono maggiormente afferenti all’indirizzo di studio. Gli obiettivi, infatti, sono: ‘Specificità e vincoli a bordo’; ‘Igiene a bordo’; ‘Lo chef a bordo’; ‘Stewardess a bordo’; ‘I territori della nautica da diporto nel Mediterraneo’; ‘Accoglienza turistica’; ‘Acquisizione e conoscenze linguistiche: acquisizione del vocabolario tecnico’; ‘Costruzione curriculum vitae/Tipologie di contratto/Legislazione sociale’.

(Visitato 450 volte, 1 visite oggi)

Quattro denunce in due giorni: “Basta leoni da tastiera”

Cipi si è perso, l’appello dei proprietari