Con il primo raduno dell’anno per il Gruppo Olimpico, che prende il via quest’oggi e si protrarrà sino al 24 gennaio prossimo, riparte il percorso preparatorio delle nazionali azzurre in vista degli appuntamenti clou della stagione, le Olimpiadi e le Paralimpiadi di Tokyo 2020. Tra i convocati anche Niels Torre della SC Viareggio).

Il Direttore Tecnico Francesco Cattaneo ha infatti convocato la Nazionale maggiore per il primo raduno valutativo 2021, che si svilupperà in contemporanea in due sedi, Sabaudia e Piediluco. La Nazionale Paralimpica, invece, sarà impegnata nel primo collegiale di categoria dal 15 gennaio e fino al 21 presso il Centro di Preparazione Olimpica e Paralimpica di Piediluco. Complessivamente saranno 68 gli atleti azzurri convocati (51 appartenenti alle categorie Senior e PL, 17 a quella Pararowing) che saranno agli ordini del Direttore Tecnico Cattaneo e del suo staff tecnico.

Questo l’elenco dei convocati, raggruppati per sede del raduno.

Aisha Rocek (Carabinieri-SC Lario), Stefania Gobbi (Carabinieri-SC Padova), Gennaro Di Mauro, Valentina Iseppi, Chiara Ondoli, Carmela Pappalardo, Bruno Rosetti, Ludovica Serafini (CC Aniene), Matteo Lodo, Luca Rambaldi, Simone Venier, Giuseppe Vicino (Fiamme Gialle), Clara Guerra (Fiamme Gialle-CC Pro Monopoli), Andrea Panizza (Fiamme Gialle-Moto Guzzi), Giacomo Gentili (Fiamme Gialle-SC Bissolati), Alessandra Montesano (Fiamme Gialle-SC Eridanea), Luca Chiumento (Fiamme Gialle-SC Padova), Matteo Castaldo, Marco Di Costanzo (Fiamme Oro), Kiri Tontodonati (Fiamme Oro-CUS Torino), Davide Mumolo (Fiamme Oro-SC Elpis), Stefania Buttignon (Fiamme Oro-SC Timavo), Giovanni Abagnale (Marina Militare), Veronica Lisi, Simone Martini, Alessandra Patelli (SC Padova). PESI LEGGERI MASCHILI E FEMMINILI: Stefano Oppo (Carabinieri), Valentina Rodini (Fiamme Gialle-SC Bissolati), Pietro Ruta (Fiamme Oro), Federica Cesarini (Fiamme Oro-SC Gavirate), Niels Torre (SC Viareggio).

(Visitato 182 volte, 1 visite oggi)

Un pupazzo e uno zaino per il bambino lasciato senza regalo

Strage di Viareggio, la sentenza in Cassazione. Una città sospesa in attesa di verità e giustizia