Sarà attivo da domani, giovedì 11 febbraio, nel parcheggio dell’ospedale Versilia, l’unità mobile attrezzata per effettuare le mammografie di primo livello, quelle dedicate alle donne che hanno richiesto l’esame al CUP e hanno le caratteristiche per essere inserite all’interno del percorso di prevenzione del tumore al seno.

Le Regione Toscana ha infatti ampliato la platea delle pazienti da inserire all’interno dello screening mammografico. Se prima vi rientravano le donne dai 50 ai 69 anni, adesso vi rientrano anche tutte le donne dai 45 ai 74.

Per ampliare fin da subito una quota importante del primo livello dello screening, l’Azienda USL Toscana nord ovest ha attivato, con una collaborazione esterna, il nuovo servizio mobile che farà tappa in tutto il territorio aziendale. Alla fine della campagna, saranno circa 10mila le mammografie effettuate. L’esecuzione degli esami è affidata a professionisti la cui qualità è certificata e garantita ai massimi livelli di esperienza così come le tecnologie utilizzate, che sono di ultima generazione.

L’unità mobile attivata al Versilia effettuerà 41 mammografie al giorno, con orario 8:30-13:04 e 14:00-17:24, è dotata di una sanificazione ad ozono e resterà al Versilia fino al prossimo 31 marzo.

Con il mezzo mobile la mammografia può essere eseguita in tutta sicurezza senza entrare negli ospedali, prospettiva che a qualche paziente potrebbe non piacere vista l’attuale pandemia da Covid-19, ma dove i percorsi di screening oncologico sono e restano assolutamente sicuri. (dp)

(Visitato 247 volte, 1 visite oggi)
TAG:
mammografia ospedale prevenzione

ultimo aggiornamento: 10-02-2021


Covid19, al via la campagna di vaccinazione sul territorio

Importante donazione Lions alla sanità versiliese