Ormai un caso conosciuto da tutti quello del posizionamento della prima panchina rossa nel territorio di Massarosa.
Dopo mesi durante i quali la giunta si è opposta al posizionamento di un simbolo che rappresenta la violenza sulle donne osteggiando anche le proposte della Commissione pari opportunità, si è arrivati a Massarosa all’ennesimo scontro tra una parte della cittadinanza e Coluccini.

Un’offerta di donazione giunta nei mesi scorsi anche da privati e sempre osteggiata dall’amministrazione, fino a che un’associazione di cittadini ne ha acquistata una con l’intento di donarla al Comune di Massarosa.

Un’azione evidenziata e discussa anche nelle commissioni preposte fino a che l’associazione Massarosa Città Aperta ha annunciato di voler procedere con la propria iniziativa comunicando con largo anticipo giorno e ora nei quali procedere con la consegna del bene.

Grande sconcerto quando sabato mattina 24 aprile, alla presenza di molte persone e della stampa locale si sono visti di fatto rifiutare il loro gesto trovando il municipio chiuso a chiave e nessuno dell’amministrazione a presenziare.

Alcuni dei presenti sentiti da Versiliatoday manifestano tutto il loro rammarico per un comportamento di chiusura così forte verso i cittadini e verso la consegna di un simbolo importante.

Non riusciamo a comprendere il comportamento di chiusura del Sindaco e dell’Amministrazione che nel frattempo mandano un comunicato stampa comunicando che posizioneranno una panchina arancione a Montramito in un parco che dovrà pero essere ancora realizzato, quindi nessuna panchina è ancora stata posizionata.

Non comprendiamo a questo punto – continuano – se sia una questione di colore o di chi compia il gesto. L’associazione Massarosa Città Aperta, tra i temi che affronta, si batte per la riapertura della scuola di Quiesa che tra l’altro ha avuto giorni fa il via libera dall’Amministrazione. “Poteva essere un’occasione di riavvicinamento e condivisione, ma anche questa occasione è stata sprecata dal Sindaco”

La panchina Rossa è al momento non è ancora stata accettata e si trova posizionata su una proprietà privata di fronte ad un’attività commerciale di Massarosa per gentile concessione dei proprietari.

(Visitato 458 volte, 1 visite oggi)

Massarosa: No ingiustificato alla Panchina Rossa. Caos in commissione.

Del soldato PD: il provinciale della lega si documenti meglio e faccia ragionare Coluccini