“Sono molto soddisfatto delle firme raccolte, considerata la difficoltà di muoversi, durante questo periodo di pandemia. Sono soddisfatto della partecipazione di moltissimi giovani: è un segnale di speranza. Sono soddisfatto per aver scosso là sensibilità e la partecipazione di così tante persone”. Così Maurizio Verona, sindaco di Stazzema, che stamani ha depositato alla Camera le oltre 241 firme per la proposta di legge per mettere al bando propaganda e diffusione di messaggi inneggianti a fascismo e nazismo, cos’ come la vendita e la produzione di oggetti con simboli fascisti e nazisti. La raccolta firme è stata consegnata stamani ai deputati Pd Debora Serracchiani, Emanuele Fiano e Umberto Buratti. “Sono orgogliosa – commenta l’asssessora alla cultura della regione Toscana Alessandra Nardini – che tra quelle firme ci sia la mia e quella di molte toscane e toscani e orgogliosa di aver partecipato io stessa alla presentazione della proposta presso il comune di Cascina. Adesso l’augurio è che il Parlamento approvi presto questa legge di civiltà”.

(Visitato 21 volte, 1 visite oggi)

Il Comune di Stazzema aderisce alla Carta antifascista del Chianti

Sant’Anna, sta per terminare il restauro del monumento ai caduti nei lager