Gli agenti della Polizia Stradale di Viareggio nel pomeriggio di ieri hanno sorpreso un uomo ricercato lungo la bretella autostradale che collega Lucca con Viareggio.

Lui, un 49enne lituano, residente all’estero, era alla guida di un furgone con targhe francesi, quando è stato fermato dai poliziotti. Durante il controllo dei documenti hanno notato che qualcosa non tornava, perciò, insospettiti, lo hanno accompagnato presso il Commissariato di Viareggio per identificarlo anche tramite la banca dati per stranieri.

E così, oltre a smascherare la sua vera identità hanno scoperto anche che su di lui pendevano due ordinanze di carcerazione emesse dal Tribunale di Roma per dei reati che aveva commesso proprio nella Capitale. Si era procurato documenti falsi per non farsi acciuffare, ma non aveva fatto i conti con gli esperti agenti della Polstrada che oltre a portarlo in carcere a Lucca, lo hanno denunciato per possesso di documenti falsi e gli hanno contestato un verbale di più di 5000 euro con il relativo fermo del veicolo, perché guidava senza avere la patente

(Visitato 493 volte, 1 visite oggi)

Arrestata donna cinese per prostituzione

Madre denuncia figlio 25enne dopo ripetuti episodi di violenza