Coluccini è l’uomo che da anni inquina il dibattito politico del nostro comune con la demagogia e continue falsità,  messo spalle al muro dalle conseguenze delle sue azioni rimedia con atti inauditi e li spaccia per pacificazione che invoca con l’autorità che avrebbe Nerone come capo dei pompieri.  Così le forze di opposizioni PD, Sinistra Comune e Noi per Massarosa sferrano un nuovo attacco per quello che definiscono una incredibile vicenda.

Perché ieri il sindaco,  forse nell’esercizio di quello che chiama “il suo podestà deliberativo” (al netto della sgrammaticatura: io sono io e faccio come mi pare) ha concesso un’amnistia e abrogato sul nostro territorio un po’ di articoli del codice della strada. 

Ma andiamo con ordine. Tutti ricordano la vergognosa campagna sulla regolarizzazione dei passi carrabili. Diversi in buona fede gli credettero,  alcuni andarono oltre con inammissibili oltraggi social nei confronti dei vigili urbani.  Su richiesta del comando il Sindaco Mungai fece denuncia. 

Seguirono decreti penali di condanna.  Per una parte dei coinvolti la sanzione è passata in giudicato.  Altri avevano fatto ricorso e oggi il sindaco ritira nei loro confronti la querela.  Ne deriva una disparità di trattamento che non ha bisogno di essere commentata e una scandalosa abdicazione dai doveri di sindaco. 

Il Sindaco così offende il Corpo della Polizia Municipale,  continuano gli esponenti della minoranza, a cui va la nostra incondizionata e totale solidarietà e lancia un messaggio devastante: fra i tutori della legalità e i leoni da tastiera l’ufficiale di governo di Massarosa sta con questi ultimi. 
Coluccini inoltre annuncia che dopo due anni delibererà quello che doveva essere il primo atto della sua amministrazione: e in un certo senso lo è perché non ha fatto niente a parte il dissesto e le demolizioni dei servizi.

Coluccini pretenderebbe che a Massarosa non si applichi l’articolo 22 del codice della strada.  Noi lo sfidiamo: cosa aspetta ancora?  Perché non abroga regolamenti e delibere?  Forse vuole dirci che non si può fare?  Che ha raccontato per anni balle clamorose? 

Anche su questa vicenda,   che ha fatto ridere la Versilia,  andremo fino in fondo per inchiodare Coluccini alle conseguenze della sua demagogia. 

(Visitato 172 volte, 1 visite oggi)

Cambia la fermata Bus per gli studenti di Piano di Conca

Massarosa: QUELLI DI ORA chiudono il loro primo bilancio con un buco di 3.500.000