Per lui si tratta di un ritorno a casa e quella in programma sabato prossimo 5 giugno alle ore 18 nel Giardino dei lecci di villa Bertelli a Forte dei Marmi nell’ambito della rassegna Parliamone in Villa è la prima presentazione ufficiale del suo nuovo libro Il calamaro gigante, edito da Feltrinelli e uscito da pochissimi giorni. Fabio Genovesi mette ancora il mare al centro del suo ultimo lavoro letterario. 

Del mare non sappiamo nulla, però ci illudiamo del contrario: passiamo una giornata in spiaggia e pensiamo di guardare il mare, invece vediamo solo la sua buccia, la sua pelle salata e luccicante.
Forse perché appena sotto c’è una vita così diversa e strabiliante da sembrarci impossibile. Fabio impara tutto questo da bambino, quando a scuola deve disegnare il suo animale preferito, ma si prende addosso le risate della classe intera, perché tra tanti animali belli al mondo lui sceglie il calamaro gigante, “che non esiste”. Invece il calamaro gigante esiste eccome, seppure troppo grande e strano e vive nelle profondità di quel mare per il quale l’uomo moderno accetta, con allarmante disinvoltura, isole di plastica grandi come interi Stati.  Genovesi racconta la storia del calamaro, che intreccia abilmente ad altre storie. Le storie sono tutto – dice l’autore- sono quello che ci ha messi al mondo e dà un senso al nostro viaggio.

E allora partiamo, per questa magnifica traversata alla deriva, per terra e soprattutto per mare, inseguendo i sogni, le passioni, l’impossibile. Insieme a coloro che al richiamo del calamaro gigante e della meraviglia hanno sempre risposto, contro tutto e tutti: pescatori delle Antille e preti dell’Emilia Romagna, esploratrici inglesi e spazzini di Pontedera, nonne che a cena parlano col marito morto, ragazze che per non calpestare le formiche smettono di camminare, bambini che si calano in un buco dove un tesoro li aspetta da quindicimila anni. Avventure minime e clamorose, quotidiane e uniche: insieme formano un mare luccicante che – come il mare vero – è grande e pieno di prodigi. Quanta incredibile, assurda meraviglia esiste là sott’acqua, ma anche sopra, e tutto intorno. Saperlo ci spaventa e ci spaesa, ma dovremmo essere felici: una parte di quella meraviglia smisurata siamo noi, che se vogliamo sopravvivere, dobbiamo imparare il rispetto verso tutto quello che ci circonda e nel quale siamo immersi. Il libro fa sorridere, per la consueta ironia dell’autore, ma anche riflettere e tanto, su quello che possiamo ancora fare per questo nostro meraviglioso mondo.

L’appuntamento di sabato pomeriggio con Fabio Genovesi è il quinto in cartellone per la rassegna di talk show “Parliamone in villa 2021” con la conduzione del giornalista Enrico Salvadori. Arriva dopo il successo del tributo a Mia Martini andato in scena di fronte a una platea numerosa ma distanziata, secondo il pieno rispetto delle norme anti Covid. Sarà così anche sabato. L’incontro è a ingresso libero ma con prenotazione allo 0584 – 78-72.51.

Radio Bruno Toscana radio partner della manifestazione. Il Giardino dei lecci è stato allestito grazie a Vannucci Piante di Pistoia.

(Visitato 71 volte, 1 visite oggi)

Tornano le visite guidate all’ex Ospedale Psichiatrico di Maggiano (Lucca)

Ragazzi 11-15 anni, il progetto del Comune punta sull’autonomia e lo spirito di socialità