L’opera Remember Now in mostra nell’atrio del Municipio di Pietrasanta nell’anniversario dell’alluvione del 1996 che cambio per sempre territori e persone. La rassegna artistica “Con-Tatto. Diacinanove96” è promosso da associazione Alkedo (a cura di Lorenzo Belli) e realizzato grazie alla collaborazione dei comuni di Forte dei Marmi, Pietrasanta, Seravezza e Stazzema per ricordare, dopo 25 anni, l’alluvione in Versilia.

I 4 comuni della Versilia storica hanno voluto ricordare l’evento sotto forma di una rielaborazione artistica con altrettante mostre-istallazioni site specific, ovvero pensate e create per i luoghi. Le quattro location, corrispondenti ognuna ad un comune, sono state pensate come un’escalation emotiva crescente, dove le installazioni site-specific, in maniera differente, permettono all’osservatore di immergersi nell’opera. Le opere mantengono quindi il senso dell’evento di devastazione provocato dall’alluvione del 1996, ma l’immagine restituita al pubblico contribuisce ad una reinterpretazione personale costruttiva e immaginifica.

Lo scopo del progetto di Gennifer Deri e Michele Pardini è di utilizzare la potenza di un evento catastrofico per attivare una connessione con interpersonale; nella prima fase di ricerca si è innescato questo dialogo partecipativo con i testimoni che è andato a sfociare nell’ambiente della mostra, nella seconda fase ogni fruitore sarà attore all’interno dello spazio. Un processo secondo il quale lo spettatore è co-autore con un “con-tatto” che si fa sempre più profondo, che va alla radice epistemiologica dell’esistenza, dell’ esserci come coscienza in atto, come presenza di un sentire empatico tra Mente, Corpo e Cuore.

Il Comune di Pietrasanta parteciperà alla rassegna ospitando nell’atrio del Municipio l’opera Remember now è ideata per creare una sorta di piano nel quale le immagini reali dell’alluvione, quindi passate vengono in qualche modo attualizzate, rielaborate con uno sguardo nuovo attraverso l’utilizzo di software che permettono di trasformarle anche in qualcosa di altro. L’in­tento è quello di porre l’osservatore davanti ad immagini paesaggistiche che se pur mantenendo il dato informativo e storico dell’alluvione, dia­no all’osservatore la possibilità di immergersi in un mondo fantastico e piacevole. Aprirgli quindi la possibilità di esperire una realtà nuova. L’allestimento si compone di 5 cubi di plexiglass della dimensio­ne di 50 cm per un totale complessivo di altezza di 250 cm retroilluminati.

L’opera sarà inaugurata sabato 19 giugno alle ore 11.30 alla presenza del sindaco, Alberto Stefano Giovannetti, del curatore e degli ideatori del progetto. Remeber Now resterà visibile al pubblico nei giorni e negli orari di apertura al pubblico della Casa Comunale dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle 13.00.

(Visitato 25 volte, 1 visite oggi)

Cardoso e Seravezza inaugurano le installazioni di Gennifer Deri e Michele Pardini del progetto “Con-Tatto”

Circolo PD Lido di Camaiore: richiesta ottimizzazione depuratore