Ventisei, è il giorno di apertura delle porte all’evento di vendita dell’anno. Il Venerdì Nero diviene la data da cerchiare in rosso a novembre. Certamente l’arrivo non è proprio imminente però, come i grandi del commercio insegnano, è già tempo di preparativi. Ecco il parere degli italiani riassunto in cinque punti.

Qual è l’opinione comune sul Black Friday?

L’evento di vendita è entrato nelle consuetudini anche nel Belpaese. È un recente sondaggio a darne conferma. Basato su una platea di mille consumatori, lo studio ha confermato l’attesa per gli acquisti durante l’ultimo venerdì di novembre.

I dati di mercato hanno certamente misurato la temperatura del fenomeno. A supportare il trend in crescita costante ci sono anche i rilievi dei motori di ricerca del Web. Ben 2.240.000 sono state le ricerche tematiche nel 2018, con chiavi di ricerca finalizzate espressamente agli acquisti in occasione del Black Friday. Il valore è salito a 2.740.000 nel 2019 per incrementarsi a 3.550.000 nel 2020. Complice il clima di ripresa, la stima per il 2021 lascia sperare per un +20% con più di 4.300.000 internauti alla ricerca dell’occasione giusta.

Cinque sono stati i punti affrontati nel sondaggio esplorativo sul Black Friday:

  1. previsione di acquisti online;
  2. sito target per gli acquisti.
  3. focus su un prodotto specifico;
  4. parere sulla veridicità degli sconti;
  5. previsione di spesa;

I dati raccolti hanno offerto una chiave di lettura sul fenomeno e su come questo abbia influenzato le abitudini degli italiani.

Previsione di acquisto online durante il Black Friday

Il 91,2% del campione è intenzionato a fare acquisti. Il dato forte è indicativo non tanto di una novità quanto piuttosto di un consolidamento del costume. Sono molti i consumatori che interpretano la data come introduzione al periodo natalizio e ne approfittano per l’acquisto dei doni da scambiare sotto l’albero. Solo l’1,8% si ritiene non ancora ben disposto verso gli acquisti online e preferisce il contatto con gli store fisici. I dati sono senza dubbio sintomatici di una rivoluzione delle abitudini.

I siti più cliccati per il Black Friday

Amazon non teme i confronti. Ben il 95% del campione sceglie il gigastore online in previsione del Venerdì Nero. Il famoso e-commerce viene proprio associato all’evento di vendita in previsione del Natale. Le vendite del Black Friday 2020, del resto, hanno portato il team di Bezos tra le stelle dei numeri uno. Gli sconti fino al 70% del prezzo di listino hanno portato i clienti a dare fondo alle loro liste dei desideri. Le stime per il 2021 sono solo da ritoccare in crescita.

Una gestione snella delle fasi di acquisto, l’abbattimento delle spese di spedizione per gli abbonati Prime, l’App dedicata che permette l’ordine con un solo click: sono tanti i punti a favore del colosso statunitense. La varietà dell’offerta è l’altro punto di forza, anche gli storici “grandi” venditori – Unieuro e Mediaworld, ad esempio – si sono inseriti tra i piccoli commercianti e fruiscono della piattaforma di Amazon.

Tra i siti che non sono eCommerce, al primo posto dei più visitati troviamo il portale dei codici sconto Discoup, dove durante il Black Friday possiamo trovare sulla pagina dedicata numerose offerte aggregate dei maggiori eCommerce online, oltre a numerosi codici sconto e coupon esclusivi.

Il focus sugli acquisti del Black Friday

Il 74,9% del campione ha già le idee chiare su cosa cercherà il 26 novembre. Il consumatore online è consapevole e dimostra una certa maturità nell’utilizzo degli strumenti di acquisto. Il target è ben ponderato e fa parte di una programmazione, scaturisce dal monitoraggio dei prezzi e dal confronto tra i vari store. Non si compra a caso e si punta al risparmio.

Black Friday, la convenienza è reale?

Il parere comune è sintomo di una chiara iniezione di fiducia nei confronti della finestra di vendita promozionale. Ben il 94,1% ritiene di aver fiducia nella bontà dei prezzi in occasione del Black Friday. Un numero considerevole degli intervistati – anche maggiore rispetto agli effettivi fruitori dei mezzi di acquisto online – ritiene più conveniente il canale virtuale. Questo è un dato che ha molto da dire a supporto dell’ottima previsione di crescita delle vendite negli shop online.

Black Friday e previsioni di spesa, le cifre

I numeri sono il dato che più fa riflettere sull’attuale orientamento del consumatore. La distribuzione per fascia di spesa dimostra una certa attesa della vendita promozionale. Se il 27,5% del campione dichiara un budget di 100 euro, il 26,5% sale a 200 euro e il 15,9% a 300 euro. Quel che più porta a riflettere è il restante 23% che prevede una spesa variabile fra i 400 e i 500 euro. L’impressione, da parte degli addetti ai lavori, è che le famiglie italiane strutturino le spese annuali in vista del Black Friday.

Black Friday e Cyber Monday sono il trampolino di lancio per quel che sta diventando la Black Week. La voglia di acquisti porta i venditori a prolungare i tempi di promozione. Dispositivi Echo, aspirapolveri Dyson, frigoriferi Beko e tecnologia a firma Apple: ecco i più venduti nel 2020. Quali saranno i più per questo 2021?

(Visitato 117 volte, 1 visite oggi)

Libropolis torna a Pietrasanta con un grande tema del nostro tempo: “Le metamorfosi del potere”

Case Erp, conclusa la ricognizione degli aventi diritto all’assegnazione, assegnati 31 alloggi