«Da oltre un anno occupo il ruolo di coordinatore localedi Fratelli d’Italia. In occasione di queste elezioni amministrative la linea del partito non è coerente con quella del circolo massarosese, ma è di fatto un’imposizione da parte dei responsabili romani (Donzelli), toscani (Rossi) e provinciali (Giannoni).

Mi riferisco alla scelta di sostenere la candidatura a sindaco di Alberto Coluccini che è stata una forzatura non basata sull’unanimità del circolo ma neppure dalla sua maggioranza, contrariamente a quanto sbandierato in forma menzognera alla stampa.

Questa mancanza di rispetto verso un circolo operativo come il nostro, non mi lascia altra scelta che rassegnare le dimissioni – fa sapere Venturi.

Perché ora? Perché con la serietà che mi ha sempre contraddistinto ho voluto prima mettere il partito nelle condizioni migliori per affrontare questa mandata elettorale, sia come logistica che come organizzazione: parlo per esempio delle riunioni informative, dell’allestimento dei gazebo e di altre procedure utili alla competizione elettorale.

Ma oltre non posso perché adesso subentra il momento in cui si deve sostenere una la scelta politica.
La mia scelta è stata chiara fin dall’inizio: Carlo Bigongiari.
Il mio voto in generale non cambia: per le elezioni Nazioni, sulle questioni provinciali, sosterrò Fratelli d’Italia di cui mi fregio per la tessera, ma non posso non mostrare dissenso rispetto a queste Amministrative: voterò Bigongiari perché non accetto la poco democratica imposizione di Coluccini, deciso da volontà esterna inconcepibile e non indicato dalla maggioranza del nostro circolo».

(Visitato 1.785 volte, 1 visite oggi)

Carnevale Universale, al via il primo corso

Massarosa, Sinistra Comune: “Il commercio di vicinato va tutelato con proposte serie e concrete”