Un centinaio di persone circa ha preso parte questo pomeriggio al presidio organizzato da Rifondazione Comunista sulla passeggiata a mare di Viareggio.

“Siamo in piazza oggi – hanno spiegato i manifestanti – per un presidio in sostegno del Ddl Zan da poco affossato in Parlamento: grazie alla cosiddetta tagliola non sarà più possibile procedere alla discussione della proposta di legge. Una legge che non abbiamo mai pensato fosse perfetta, ma poteva essere un punto di partenza per una maggiore tutela e più libertà per tutti e tutte. Le istituzioni ce lo hanno negato, con tanto di esultanza nell’aula parlamentare da parte delle destre nazionaliste e bigotte, le quali fomentano e legittimano comportamenti violenti e ignobili. Pensiamo che la lotta debba essere portata avanti su più fronti e che nessuna battaglia sia da meno per questo abbiamo deciso di organizzare questo evento in continuità con quello del pride di giugno che ha visto la partecipazione di oltre 500 persone”.

(Visitato 1.125 volte, 1 visite oggi)

Rifondazione Comunista, PNRR: “Inaccettabile, ipotecano il futuro dei cittadini senza alcun coinvolgimento”

Balneari, Elisa Montemagni(Lega): “non condividiamo la sentenza del Consiglio di Stato, vicini ai lavoratori”