Nella mattinata di ieri, personale della Polizia di Stato del Commissariato PS di Viareggio, ha proceduto all’arresto di una 54enne e una 49enne, entrambe residenti a Viareggio, incensurate, per il reato di furto aggravato in concorso presso un noto Supermercato di Viareggio. 

Nello specifico, dopo essere entrata nell’esercizio commerciale, prendeva alcuni prodotti e si avviava verso una delle casse automatiche, dove si trovava in servizio sua sorella (dipendente della struttura), che le consentiva il passaggio della barriera eludendo il pagamento della merce. 

La scena veniva notata da personale addetto alla vigilanza e tutela del patrimonio aziendale, che provvedeva a fermare la donna non appena si apprestava a sistemare la merce all’interno della propria autovettura.

Successivamente è stato richiesto sul posto l’intervento di una pattuglia della Polizia che procedeva ad indentificare le due donne. Ricostruita la vicenda, le due sorelle venivano tratte in arresto, poiché ritenute responsabili del reato di furto aggravato in concorso. La merce recuperata, stimata per un valore di circa 300 euro in prodotti di vario genere, veniva riconsegnata al supermercato.

L’Autorità Giudiziaria ne disponeva la sottoposizione degli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni, in attesa dell’udienza per la convalida dell’arresto, previsto per la mattinata odierna. 

(Visitato 887 volte, 1 visite oggi)

Cadavere di giovane donna trovato in strada

Uomo sul treno offende e distrugge il tablet del capotreno, denunciato