Si intitola “Oltre l’orizzonte” il romanzo di Franco Pulzone, fresco di stampa, che sarà presentato alla Galleria comunale di arte moderna, a palazzo delle Muse a Viareggio, sabato 4 dicembre alle ore 17.

Già l’incipit del libro ci trasporta in un eden naturale: un’isoletta esotica del Belize, circondata da acque cristalline e atmosfere tropicali. Qui si muove Paolo, protagonista principale della narrazione, che costituisce un atto d’accusa contro l’inquinamento e l’aggressione all’ambiente.
“Il titolo – scrive Raffaella Saponaro Monti-Bragadin nella prefazione – consente al lettore di presagire che nella vita dell’essere umano, nonostante le vicende che si alternano fra gioia e lacrime, là, in fondo, oltre la linea di demarcazione fra Cielo e Terra, vi può essere uno spiraglio di luce, che aiuta a ricominciare: è la speranza in un futuro migliore. Così accade ai protagonisti delle vicende che costituiscono la trama, peraltro complessa oltre che assai significativa, di quest’opera”.

Non a caso Daniela Azzola Farinotti nella nota critica osserva: “Ci siamo tutti noi lettori in queste pagine, quando pensi sia tutto finito, si apre una nuova porta, una nuova possibilità che ti fa capire che nulla è dato per scontato. Scritto con grande chiarezza e lucidità: il mare e le stelle e il bisogno di libertà e di trovare se stessi sono i veri protagonisti di questo romanzo”.

Il romanzo, aggiunge il critico Manrico Testi, si appoggia su una materia narrativa che “a ben pensare, potrebbe costituire un buon soggetto cinematografico”.

Franco Pulzone ha al suo attivo numerosi componimenti poetici e vari testi narrativi, tra i quali ricordiamo “La cruna delle stringhe”, “Il caso”, “Ombre”, “I quattro Cantoni”. All’incontro di sabato interverrà don Giovanni Scarabelli.

(Visitato 28 volte, 1 visite oggi)

“Nessuno ha dato la buonanotte” [Recensione libro]

Anpi, il prof. Cipollini confermato presidente della sezione Gino Lombardi