I militari del Comando Provinciale di Lucca hanno posto sotto sequestro circa 30.000 giocattoli e prodotti potenzialmente pericolosi posti in commercio in violazione del codice del consumo e delle direttive comunitarie. I giochi sequestrati, da un negozio di Viareggio, in provincia di Lucca, erano privi di marchio CE. I finanzieri del gruppo di Viareggio hanno rinvenuto sugli scaffali dell’attività, pronti ad essere venduti, decine di migliaia di prodotti pericolosi perché non conformi agli standard europei di sicurezza. Tra questi, giocattoli, accessori di elettronica e batterie.

Molti prodotti sono infatti risultati sprovvisti anche delle istruzioni e delle avvertenze per l’uso, delle indicazioni riguardanti la composizione dei materiali utilizzati e delle informazioni considerate obbligatorie dalla normativa in materia di giocattoli ai fini della tutela della salute dei minori in età. Al titolare dell’attività, un soggetto di origine cinese, è stato elevato un verbale di accertamento per la successiva irrogazione di una sanzione amministrativa, che potrà arrivare fino a 35 mila euro, da parte della Camera di Commercio di Lucca, mentre i prodotti sono stati sottratti dalla disponibilità dell’esercente e cautelarmente vincolati amministrativamente per la loro definitiva confisca.

(Visitato 158 volte, 1 visite oggi)

Perini Navi va a The Italian Sea Group per 80 milioni di euro

Allerta meteo per il 24 dicembre