Al via le domande per accedere al servizio pre-scuola proposto dall’amministrazione comunale e riguardante le scuole primarie del territorio.

Si tratta di una iniziativa che partirà, in via sperimentale, nel prossimo quadrimestre e che consentirà ai genitori di lasciare i figli a scuola un’ora prima del suono della campanella.

Il servizio consiste nell’accoglienza e vigilanza degli alunni da parte di personale qualificato, appositamente selezionato, ed è rivolto ai genitori che per impegni lavorativi hanno difficoltà ad accompagnare i figli a scuola nell’orario di inizio lezioni.

I plessi interessati sono quelli delle scuole “Ermenegildo Frediani” di Seravezza, “Italo Calvino” di Ripa, “Don Lorenzo Milani” di Marzocchino e “Gianni Rodari” di Frasso.

“Siamo molto soddisfatti per l’avvio di questo servizio che da sperimentale potrebbe divenire stabile e magari prevedere anche il doposcuola – spiega l’assessore ai servizi scolastici Valentina Mozzoni – e che rappresenta un importante sostegno alle dinamiche familiari. Desidero inoltre ringraziare l’Ufficio scuola del Comune e l’Istituto comprensivo per l’efficace collaborazione garantita in questo nuovo progetto”.

Il numero dei posti disponibili è – in questa fase di sperimentazione – limitato e per questo saranno accolte le domande secondo l’ordine cronologico di presentazione che potrà avvenire a mano presso l’Ufficio Protocollo in via Fratelli Rosselli, 70 a Querceta, oppure tramite PEC all’indirizzo [email protected]

Il servizio, per il quale è previsto un contributo da parte delle famiglie, è disciplinato dal Regolamento approvato nell’ultima seduta del consiglio comunale, all’interno del quale sono descritti tutti i dettagli. Il Regolamento è consultabile sul sito web del Comune, all’indirizzo www.comune.seravezza.lucca.it, nella sezione “News dagli uffici”.

(Visitato 26 volte, 1 visite oggi)

Sì a progetto definitivo cavalcavia di Querceta, ora confronto Provincia e Comune di Seravezza

Befana che vola: annullati gli eventi a Seravezza