“In merito alla vicenda riguardante la Capitale della Cultura 2024 il Partito Democratico di Viareggio esprime dispiacere per l’esito finale della competizione in quanto indubbi sarebbero stati i benefici per la nostra città.” Così interviene Roberto Veronesi, membro della segreteria del Partito Democratico di Viareggio con delega alla politiche culturali – “Certamente il maggior coinvolgimento del territorio Versiliese nel suo complesso avrebbe dato un respiro più ampio all’aspetto culturale viste le eccellenze riscontrabili nei comuni limitrofi e di tutta la nostra provincia. A ciò si aggiunga” – prosegue – “ la nostra convinzione in merito all’importanza di stare ed agire dentro le reti, come quella Museale Provinciale dalla quale l’amministrazione è da poco uscita, e strutture comprensoriali dove si affrontano simili problematiche e si trovano soluzioni condivise per il bene della collettività nel suo complesso.”

“Comunque ci auguriamo che il lavoro fatto per questa occasione non vada perso anche in vista delle celebrazioni per il centenario Pucciniano del 2024, un’altra importante occasione per far risplendere Viareggio ed intrecciare allo stesso tempo, attraverso arte, musica e cultura, gli interessi di una comunità che va oltre i confini del territorio viareggino. La nostra comunità politica” – conclude Veronesi – “si impegnerà, inoltre, affinché tutte le forze politiche, civiche e associative cittadine lavorino di concerto per favorire un maggiore intreccio fra la Cultura alta e la Cultura popolare che ha da sempre caratterizzato il nostro territorio. E’ così che si trovano i presupposti per una energia vitale e creativa necessaria per meglio interpretare e sviluppare la Modernità e le sue attualità culturali.”

(Visitato 139 volte, 1 visite oggi)

Lega: Viareggio no capitale cultura perchè sindaco incapace di fare squadra

Dal 1° aprile si torna a pagare il suolo pubblico, Confesercenti chiede al Comune un bonus per favori le imprese