E’ ancora positivo al Covid uno dei giudici del collegio del tribunale di appello di Firenze: dovrebbe quindi slittare di nuovo l’udienza per il processo bis sulla strage di Viareggio del 29 giugno 2009, inizialmente calendarizzata per questo giovedì.

Lo confermano alcuni legali dei famigliari delle vittime del disastro ferroviario, che portò alla morte di 32 persone, dopo il deragliamento di un treno carico di Gpl nei pressi della stazione di Viareggio.

L’udienza prevista per giovedì non è stata annullata, ma all’apertura sarà data comunicazione del nuovo rinvio, così come era successo già lo scorso 11 aprile. Le parti probabilmente torneranno in aula il prossimo 28 aprile, quando la corte dovrà riorganizzare le date del processo. Nella prossima udienza i pm dovrebbero riformulare le richieste di pena a seguito della sentenza della Cassazione, che ha già fissato le responsabilità, facendo però decadere l’aggravante dell’infortunio sul lavoro. Tra gli imputati 16 persone tra i vertici di Ferrovie dello Stato, della officina Cima riparazioni di Mantova e delle aziende tedesche Gatx e Officina Jungenthal.

(Visitato 56 volte, 1 visite oggi)

Condannato per spaccio evade dai domiciliari, arrestato 52enne

Charles Leclerc rapinato a Viareggio