“Artigiani dell’eternità” è l’azzeccato titolo del libro di Lucilla Gattini che sarà presentato venerdì 29 aprile, alle ore 18, al Cro di Pietrasanta. L’incontro è organizzato dall’Associazione Culturale “Rolando Cecchi Pandolfini”.

Dopo l’indirizzo di saluto del presidente, Fabio Simonini, il giornalista Giuliano Rebechi converserà con l’autrice. Numerosi gli interventi previsti sia di artigiani del marmo sia di chi, nella “Piccola Atene”, ha vissuto in prima persona le atmosfere e il clima degli anni Settanta e Ottanta del Novecento di cui diffusamente si parla nel libro. Un ricordo lungo il quale si incontrano le figure dei Mariani, dei Rossi, dei Cervietti e di uomini come Sem Ghelardini che avevano i laboratori di riferimento in un fazzoletto di territorio, a due passi da Porta a Lucca, lungo le vie del Verziere e di Sant’Agostino. Luoghi dai quali sono passati i più grandi nomi dell’arte e della scultura contemporanea internazionale.

“Era il 1972 – ricorda l’autrice – e il paese che mi accolse si presentava quasi come un borgo fuori dal tempo, forte della sua tradizione ne proteggeva i valori con appassionato riserbo e non aveva niente in comune con l’oggi. Incontrai artigiani le cui mani erano spesso il tramite tra un’idea, un bozzetto e la loro realizzazione. Mani che assolvevano il delicato compito, con la perizia e la consapevolezza ereditate dai padri, di trasmettere il tempo attuale alle generazioni future, di operare per l’eternità”.

La presentazione del libro non guarderà solo al passato ma, sui temi che saranno affrontati, vuole essere occasione di riflessione e proposta per l’oggi e per il domani.

L’iniziativa si svolgerà nel rispetto della normativa sanitaria in vigore.

(Visitato 22 volte, 1 visite oggi)

Pietrasanta, appello di Auser ai cittadini: basta vestiario al centro civico

Premiati i migliori stand del “Country & Garden Show”