Un cittadino marocchino di 24 anni, irregolare sul territorio dello Stato, è stato accompagnato presso il Centro Permanenze per i Rimpatri Brunelleschi di Tornino in quanto pericoloso per l’ordine e la sicurezza pubblica.
Tratto già in arresto a Viareggio il 14 gennaio 2022 per spaccio di sostanze stupefacenti era stato espulso dal T.N. con decreto del Prefetto di Lucca e vista l’indisponibilità di un posto al CPR gli era stato notificato l’Ordine del Questore a lasciare il T.N. entro 7 giorni.
In data 17.05.2022 lo stesso soggetto è stato tratto nuovamente in arresto da personale del Commissariato di Viareggio, sempre per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti. Dato il pregresso penale e vista l’inottemperanza alla pregressa espulsione intimata, al termine della direttissima è stato emesso un nuovo decreto di espulsione da parte del Prefetto, questa volta eseguito con accompagnamento al CPR Brunelleschi di Torino con ordine del Questore.

(Visitato 316 volte, 1 visite oggi)

Viareggio fuori dal processo per la strage, la Lega: “Scelta che addolora ma non stupisce”

Scappa via alla richiesta della Polizia di mostrare i documenti, su di lui ordine di carcerazione