Decine di scrittori e case editrici, giornalisti ed influencer, biblioteche e circoli dei lettori, allo stand del PLM – Premio Letterario Massarosa al Salone del Libro di Torino sono passati davvero tutti nei cinque giorni della manifestazione. Un successo indiscutibile sia sul piano della promozione che della crescita del premio. 

Lo staff del PLM ha accolto molti dei 64 autori in concorso per l’edizione 2022 che hanno colto l’occasione messa loro a disposizione dal premio per essere protagonisti al Salone tra interviste, firma copie, video social ed ovviamente incontro con i lettori. Presente anche la scrittrice vincitrice dello scorso anno e quest’anno membro della giuria tecnica Nicoletta Verna, oltre a numerosi giornalisti e a tantissimi lettori dai più piccoli delle scuole di tutta Italia ai più navigati in cerca di curiosità e nuovi talenti da scoprire tra le opere prime del PLM. 

“Vogliamo promuovere il PLM perchè assuma il ruolo che merita nel panorama culturale italiano – commenta il presidente della fondazione Pomara Scibetta – Arte, Bellezza e Cultura dott. Giuseppe Scibetta – essere stati a Torino ha proprio questo significato e su questa strada continueremo il nostro impegno a sostegno del PLM”.

Una presenza importante che ci ha permesso di dare visibilità ai nostri autori ma anche di trovare nuovi contatti ed altrettanti scenari di crescita – commenta il consigliere delegato alla cultura Adolfo Del Soldato in visita al Salone – il mio ringraziamento alla Fondazione Pomara Scibetta che ci affianca in questo percorso, al comitato organizzatore ed in particolare a Lisa Massei che per tutto l’evento ha coordinato gli incontri e le visite allo stand”.  

“Abbiamo messo Massarosa sotto i riflettori della cultura italiana – commenta la Sindaca Simona Barsotti – portando allo stand anche il materiale degli altri appuntamenti culturali del nostro territorio una bella sinergia per ripartire e crescere insieme”.

(Visitato 82 volte, 1 visite oggi)

Primo soccorso e defibrillatori, “Polizia municipale opera esclusivamente per la sicurezza delle persone”

Convegno su Mazzini in occasione della Festa della Repubblica