Impossibile anche solo pensare che qualcuno, dai cinquant’anni in giù, non sia iscritto a qualche social network. Chi dice di non avere un profilo, probabilmente mente e sta osservando quello che postate attraverso un profilo fake. Eh già, succede anche questo!

Dato che ci sono delle regole piuttosto rigide per molte attività che vengono fatte navigando sul Web, come ad esempio per l’accesso ai casinò online, lo stesso dovrebbe valere per quanto riguarda l’utilizzo dei diversi social network, anche se molto spesso ciò non avviene affatto.

Cosa preferisce il pubblico adulto

Il pubblico adulto predilige comunque, anche per pura pigrizia nel dover imparare qualcosa di nuovo, i social semplici da utilizzare o quelli che già utilizzati in passato. Proprio per questo motivo tra gli over 40 è Facebook ad essere il più popolare di tutti. Popolare anche in un altro senso, tant’è che chi ha l’ardire di definirsi un po’ più intellettuale, predilige Twitter. La comunicazione tra adulti, molto spesso tutt’altro che cordiali viaggia principalmente qui.

Resta, nonostante il continuo fiorire di canali dedicati ai più giovani, molto popolareYouTube. Le persone adulte hanno trovato in questo social il luogo perfetto dove trovare videorecensioni di prodotti o guide per il bricolage o per decorare la propria casa. Particolarmente apprezzato resta anche il fatto di poter scambiare opinioni tramite i commenti sotto i video.

I teenager hanno scelto

Se invece parliamo di giovanissimi, non c’è dubbio. ITikToker sanno quello che vogliono far vedere e come dev’essere fatto. Qualche critica e tiratina d’orecchie è arrivata nei confronti di qualche “boomer” che ha scelto questo mezzo per mostrarsi al pubblico, ma che decisamente non conosce i tempi, ridottissimi, della comunicazione tra giovani.

TikTok non è un simposio di opinioni e di certo un utente “over” potrebbe non capire il fascino che questo social esercita su una fascia d’età che va dai 13 ai 25 anni. Qualche utente con un po’ di anni in più lo usa comunque per fare promozione di sé o di qualche prodotto. Il ballo in video è di certo l’elemento dominante in questo caso.

I social che accolgono tutti

Esistono, comunque, dei social pronti ad accogliere tutti quanti, indistintamente dalla fascia d’età e dal genere. A dire il vero, per natura sarebbero tutti così, ma chi sta dominando il mercato in lungo e in largo è certamente Instagram. Adatto a donne e uomini, giovani e meno giovani, il social delle fotografie mette tutti d’accordo, senza ferire nessuno. Meno parole e più immagini e forse è proprio questa la soluzione.

Cosa ci aspetta in futuro?

Per il futuro ci si aspetta senza dubbio una maggiore interazione anche virtuale di un proprio avatar, un’appartenenza maggiore a determinati gruppi di interesse, favorita anche dai famosi algoritmi e una regolamentazione legislativa che non permetta l’anonimato, in modo da contenere fenomeni come il cyber-bullismo o le frodi finanziarie nei confronti di utenti ingenui o poco esperti. Meglio imparare a tutelarsi, per non avere brutte sorprese.

(Visitato 22 volte, 1 visite oggi)

I migliori casinò online con giri gratis senza deposito

Luca Mercatanti: a Viareggio il perito informatico Forense di riferimento nazionale