I militari del Comando Provinciale di Lucca hanno segnalato alla competente Procura Regionale della Corte dei Conti 18 soggetti per un danno erariale quantificato, complessivamente, in oltre 240 mila euro. L’attività scaturisce a seguito di numerosi controlli di polizia economico-finanziaria svolti dalle Fiamme Gialle della lucchesia, tra la fine dello scorso anno e l’inizio del corrente, finalizza alla prevenzione e repressione delle frodi agli incentivi nazionali introdotti per fronteggiare l’emergenza sanitaria, riscontrando numerose irregolarità. Tra i casi più significativi si segnala quello riguardante il rappresentante di una società ispezionata (un’agenzia immobiliare di Lucca) che, dopo aver percepito un finanziamento di 24.000 euro, ha girato lo stesso a favore del socio accomandatario, il quale, a sua volta, ha utilizzato l’importo per eseguire lavori di ristrutturazione della propria abitazione, nonché per altri scopi personali. Ancora, i fatti accertati dal gruppo Viareggio, con riferimento a una ditta individuale viareggina esercente l’attività di ristorazione, il cui titolare aveva indicato ricavi non veritieri, pari ad 142.467 euro beneficiando indebitamente di un finanziamento pari a 25.000 euro. Inoltre, i militari hanno scoperto che, nonostante la partita Iva risultasse formalmente attiva, di fatto l’attività di pizzeria era cessata. Sarà ora l’Autorità contabile a fare le valutazioni dei casi segnalati, in ordine al presunto danno erariale riscontrato dai finanzieri nel corso dei molteplici servizi a presidio della spesa pubblica.

(Visitato 755 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Slider

ultimo aggiornamento: 04-10-2022


Vandalizzati 5 autobus di linea, disagi nei trasporti

Chiusura laboratorio Ospedale Versilia, Zucconi (FDI): “Scelte insensate, non si può continuare a tagliare sulla sanità”