Le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale, iscritte da almeno sei mesi nel Registro unico nazionale del Terzo settore, hanno tempo sino al prossimo 15 novembre per presentare manifestazione di interesse al Comune di Viareggio, per un progetto che prevede interventi rivolti a persone senza dimora o in condizioni di povertà estrema e marginalità. 

Il progetto prevede il coinvolgimento di tutti i Comuni della Versilia, puntando su attività di pronto intervento sociale, potenziamento di strutture di contrasto a povertà estrema e accessibilità ai servizi essenziali.

La convenzione, della durata di 13 mesi con avvio delle attività prevista dal prossimo 1° dicembre e sino al 31 dicembre del 2023, prevede in particolare l’attivazione di tre sportelli di orientamento e supporto con un’articolazione di 36 ore settimanali complessive, indicativamente 12 ore settimanali per sportello, comprensive di front-office e back-office, a copertura della zona nord, centro e sud della Versilia. Scopo degli sportelli è di gestire le pratiche amministrative con particolare riferimento a quelle volte all’ottenimento della residenza e dei suoi benefici.

Altro punto è relativo alla disponibilità di tre soluzioni abitative a spazi condivisi, per un totale di dodici utenti, da dislocarsi nei comuni della Versilia.

L’assessore al sociale Stefano Pellegrini invita le associazioni del territorio, potenzialmente interessate, a prendere visione dell’avviso pubblico per un eventuale coinvolgimento nel progetto.

“Da parte dell’amministrazione comunale – spiega Pellegrini – abbiamo già individuato gli ambienti da mettere a disposizione per lo sportello, ovvero nella palazzina che ospita alcuni uffici comunali in via Fratelli Rosselli a Querceta, con i quali può essere data una valida risposta per le esigenze dell’area territoriale della Versilia nord”.

Le richieste dovranno essere presentate entro le ore 13.00 del prossimo 15 novembre, attraverso posta elettronica certificata con oggetto “Manifestazione di interesse avviso pubblico 1/2021 PrInS – Progetti Intervento Sociale”, da inviare all’indirizzo: [email protected] (la documentazione, debitamente sottoscritta, dovrà essere scannerizzata e inviata come allegato in formato pdf) allegando copia non autenticata del documento di identità del legale rappresentante dell’Associazione.

Per chiarimenti ed informazioni è possibile inviare una e-mail, con oggetto “Quesito Manifestazione di interesse avviso pubblico 1/2021 PrInS – Progetti Intervento Sociale”, all’eguente indirizzo: [email protected].

(Visitato 73 volte, 1 visite oggi)

Il Sindaco di Stazzema Maurizio Verona scrive al Ministro dell’Economia e delle Finanze : “Fondi insufficienti per le vittime del nazismo” 

La Giunta di Seravezza approva il progetto esecutivo per il recupero del sentiero che collega Pruno Retignano e Levigliani