Proseguono i servizi di prevenzione e contrasto ai reati inerenti gli stupefacenti da parte dei Carabinieri della Compagnia di Viareggio che nella serata tarda di martedì hanno tratto in arresto due uomini, un 35enne italiano ed un 36enne marocchino, resosi responsabili di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.


I Carabinieri della Stazione di Querceta, infatti, all’esito di un mirato servizio hanno eseguito una perquisizione delegata presso l’abitazione di Seravezza presso la quale sono domiciliati i due soggetti, entrambi già noti per i loro trascorsi, rinvenendo 50 grammi di sostanza stupefacente del tipo “cocaina” celata all’interno di un mobile, due bilancini di precisione nonché denaro contante di vario taglio ritenuto provento dell’attività di spaccio.


I due uomini sono stati tratti in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio e, come disposto dal Sostituto Procuratore di turno della Procura della Repubblica di Lucca, posti agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo, celebrato ieri mattina e che si concluso con la convalida dell’arresto e l’applicazione della misura cautelare dell’obbligo di dimora nel Comune di Seravezza per l’italiano ed il divieto di dimora nella provincia di Lucca per lo straniero.

(Visitato 1.881 volte, 1 visite oggi)

Ciclovia Tirrenica, via al lotto versiliese, Baccelli: “Impegno per la mobilità dolce”

Tentata rapina a Torre del Lago in un ristorante, deceduto successivamente per malore uno dei due proprietari