La Polizia Ambientale della Capitaneria di Porto di Viareggio ha scovato e smantellato un ‘area di rimessaggio di natanti abusiva nel canale Burlamacca a Viareggio.
Un danno sia ambientale sia economico quello che l’abusivismo navale porta alla cittadinanza e al territorio, da sempre uno dei principali obiettivi di indagine da parte delle forze dell’ordine.

Nell’area incriminata sono diverse le violazioni in materia di inquinamento marittimo ed illeciti ambientali riguardanti la normativa sul ciclo dei rifiuti. In particolare l’infrazione più grave è stata riscontrata nell’uso di cemento armato a contatto diretto con l’acqua in punti ad alto rischio strutturale.
Sono stati trovati inoltre grandi quantità di rifiuti, pericolosi e non, in stato di abbandono e degrado

Il responsabile è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per le violazioni commesse ed è stato intimato alla corretta rimozione dei rifiuti secondo le vigenti disposizioni del Testo Unico Ambientale.
Il Comando della Capitaneria di Porto di Viareggio vuol far sapere alla cittadinanza che in vista della stagione estiva sarà fondamentale combattere contro l’abusivismo e l’inquinamento per far godere la nostra splendida costa della Versilia a più persone possibile, nella massima sicurezza.

(Visitato 780 volte, 1 visite oggi)

La Polizia di Stato ha arrestato un 36enne per tentata rapina

Dottoressa massacrata, arrestato a Torre del Lago il presunto responsabile