La Polizia di Stato ha arrestato in flagranza di reato per tentato omicidio un cittadino italiano. Nella serata di ieri, il personale della Polizia di Stato del Commissariato di Viareggio, ha arrestato un 57enne viareggino con l’accusa di tentato omicidio nei confronti del fratello 59enne a seguito di una lite sfociata in un’aggressione all’arma bianca; entrambi i soggetti sono ben noti alle Forze dell’Ordine. Intorno alle ore 20.15 di ieri è giunta una richiesta di intervento alla Sala Operativa del Commissariato in quanto in un palazzo nei pressi della passeggiata di Viareggio vi era stata una lite tra due persone che era finita nel sangue. Gli agenti appena giunti sul posto ed entrati nel palazzo hanno notato delle macchie di sangue che partendo dalla porta di un appartamento al primo piano, continuavano per le scale, aumentando di dimensioni, fino a giungere alla porta di un appartamento al piano superiore dove vi erano delle vere e proprie chiazze di sangue.

Dall’interno dell’appartamento giungevano delle grida di aiuto di un uomo che urlava di essere ferito gravemente e di non essere in grado di aprire la porta di casa; la porta veniva aperta dai Vigli del Fuoco che erano nel frattempo giunti sul posto e gli agenti notavano, oltre ad altre varie chiazze di sangue sul pavimento, il 59enne viareggino riverso su un divano con una profonda ferita da taglio al costato destro; l’uomo allo stremo delle forze riusciva a sussurrare agli agenti che era stato colpito con un coltello dal fratello. Mentre il 118 prestava le prime cure al ferito per poi trasportarlo in codice rosso al Pronto Soccorso dell’Ospedale Versilia, gli agenti del Commissariato sono scesi al piano inferiore, dove sapevano abitare l’aggressore, il quale ha rifiutato ostinatamente di aprire la porta; dopo pochi istanti invece l’uomo ha spalancato l’uscio e si è precipitato sul pianerottolo cercando di guadagnare le scale ma, non senza fatica, è stato bloccato dai poliziotti i quali sono riusciti ad ammanettarlo e renderlo inoffensivo. Sul posto sono intervenuti anche la Polizia Scientifica e personale della Squadra Anticrimine del Commissariato che dovranno ricostruire nei dettagli la vicenda e le dinamiche che hanno portato al tentativo di omicidio. Mentre l’aggressore veniva associato presso la casa Circondariale di Lucca a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, il ferito è stato trasportato, dato il persistere della gravità delle sue condizioni, presso il Reparto di Rianimazione dell’Ospedale pisano di Cisanello ove tutt’ora si trova in prognosi riservata.

(Visitato 1.425 volte, 2 visite oggi)
TAG:
Slider

ultimo aggiornamento: 06-02-2024


VALLE DEL SERRA: IN CORSO LAVORI E PROGETTAZIONE per la nuova stagione estiva

Sopralluogo di Comune e Consorzio di Bonifica