Il Carnevale e’ partito con il botto – subito grandi incassi, grandi presenze e grande successo della prima sfilata, sabato non si trovava un posto libero per parcheggiare fino alla stazione – e ne sono molto soddisfatto perche’ a Firenze, insieme al Gruppo della Lega, ci siamo impegnati tanto affinche’ il sostegno a questa manifestazione che porta il nome della Toscana nel mondo – non solo quello di Viareggio – continuasse ad essere lo stesso e non sempre e’ stato facile o condiviso da tutti, nemmeno nel centrodestra.
Cosi’ interviene Massimiliano Baldini, Consigliere Regionale e Responsabile Cultura della Lega in Toscana.

I numeri confermano un trend positivo che proviene anche dagli anni precedenti e, dobbiamo dirlo senza infingimenti, portano un nome ed un cognome che e’ quello di Maria Lina Marcucci, Presidente della Fondazione Carnevale capacissima e contornata da una squadra altrettanto meritevole e con lei molto affiatata.
Sinceramente – continua il rappresentante del partito di Matteo Salvini – quando fu nominata storsi un po’ il naso, non mi convinceva: un’altra lucchese e proprio al Carnevale, la manifestazione piu’ intrisa di viaregginita’, con un passato da Vice-Presidente della Regione marcatamente a sinistra, ma volli ascoltare il nostro Capogruppo, gia’ Presidente della Fondazione Carnevale lui stesso, Alessandro Santini che mi disse “Maria Lina e’ brava, fidati” e la sostenemmo pubblicamente sin dal primo giorno del suo mandato. Abbiamo fatto bene.
Ed effettivamente, che c’era da fidarsi, l’ha dimostrato ampiamente e non solo con i numeri ma anche nel modo di gestire le componenti piu’ importanti e difficili del Carnevale, a cominciare dai Maestri della cartapesta, dai carristi, fino ad alcuni anni fa spesso in puntuale rivolta verso le amministrazioni e adesso, da quando e’ arrivata la Marcucci, protagonisti solo della loro arte, evidentemente soddisfatti di come vanno avanti le cose.

Sia chiaro, qualche polemica non e’ mancata nemmeno con questa Presidente del Carnevale – le esigenze dei commercianti, la diretta tv – ma Maria Lina Marcucci ha dimostrato di ascoltare tutti, provare a mediare fino ad un punto ragionevole ma poi tirare a diritto con le sue idee. 
Non e’ solo una donna di grande sensibilita’ culturale che si percepisce subito alla prima chiacchierata, dai tanti rapporti maturati grazie al suo percorso professionale ed alla sua stessa famiglia che sfrutta con intelligenza, ma ha anche la schiena diritta, ha un approccio istituzionale molto rispettoso verso tutti e senza guardare alle provenienze politiche ma non e’ certo il tipo che prende ordini, che si fa eterodirigere. E’ la cosa che mi piace di piu’ !

Pero’ non voglio fare solo complimenti, ad esempio questa sinergia con Lucca che ho apprezzato moltissimo quando si parla di Giacomo Puccini e della straordinaria musica del Maestro, tanto piu’ nel centenario della sua morte, con il Carnevale mi convince meno.
Secondo me sono due citta’ diverse ed hanno storie e tradizioni diverse, la tigre ed i Rolling Stones, non mi hanno entusiasmato nel vederle dentro le mura di Lucca, anzi mi sembrava stonassero. Ma visto il successo che hanno riscontrato, credo sia facile dire che probabilmente ho torto.

Bene – conclude Massimiliano Baldini – godiamoci tutti il Carnevale di Viareggio che e’ appena iniziato e visto che abbiamo trovato una splendida Presidente, teniamocela stretta anche per gli anni a venire, difendendola da certe dinamiche deteriori della politica che spesso fanno capolino proprio quando si ha successo. Rinunciarvi o, peggio, mandarla via sarebbe autolesionismo.

(Visitato 24 volte, 1 visite oggi)

Coldiretti, un tavolo per superare emergenza insabbiamento porto

Forza Italia, incontro col sindaco di Lucca in vista delle elezioni a Capannori