Non poteva scegliere momento peggiore il ragazzo che questa mattina è entrato all’Ovs con l’intenzione rubare capi di vestiario. Cinque giacchetti, tre pantaloni e alcuni maglioni sono infatti la refurtiva recuperata dalla polizia municipale: un totale di circa 500 euro in abbigliamento trafugato da un 23enne che, senza preoccuparsi delle forze di polizia dislocate lungo la passeggiata, ha pensato bene di mettere a segno il colpo durante la cronometro della Tirreno Adriatico. 

Erano circa le 11 quando una commessa del negozio che ha varie vetrine lungo viale Manin è uscita gridando al ladro. Una vigilessa non ha perso tempo ed è corsa dietro all’uomo che nel frattempo si stava liberando dei capi di abbigliamento che nascondeva sotto la maglia. 

Nella corsa l’agente è riuscita a dare l’allarme alle altre pattuglie che hanno chiuso la via di fuga del malvivente bloccato con ancora diversi strati di vestiti indossati uno sull’altro, pensando così di passare inosservato. 

Il ragazzo è stato portato al commissariato di polizia per il fotosegnalamento ed i rilievi di rito: non aveva documenti ma al controllo è risultato irregolare sul territorio e con precedenti per furto e ricettazione. La refurtiva è stata riconsegnata al negozio. 

«Complimenti agli agenti di polizia municipale – ha detto il vicesindaco Valter Alberici – che ogni giorno sono al lavoro lungo le strade della nostra città. Veniamo da un mese intenso, fatto di scorte e sicurezza al Carnevale, che non ha registrato intoppi. Una macchina rodata, che grazie alla comandante Iva Pagni e alla sua organizzazione ancora una volta ha sottolineato, con i fatti, l’importanza di uomini e donne pronti e addestrati a fare la differenza». 

(Visitato 907 volte, 1 visite oggi)

Carnevale pietrasantino, ultima sfilata e verdetti

DOCENTI E ATA DELL’IC DI TORRE DEL LAGO IN ASSEMBLEA SINDACALE ONLINE REGIONALE CONTRO LA REPRESSIONE DELLE MANIFESTAZIONI E DEL DISSENSO