Oltre 4 milioni e mezzo di euro per il complessivo efficientamento e  ristrutturazione dell’impianto di depurazione di Lido di Camaiore: è questo l’ambizioso intervento che il Gestore idrico GAIA S.p.A. ha previsto per il depuratore di Via del Termine. I lavori, recentemente approvati dal CdA di GAIA, saranno finalizzati all’ottimizzazione delle funzionalità

Oltre 4 milioni e mezzo di euro per il complessivo efficientamento e  ristrutturazione dell’impianto di depurazione di Lido di Camaiore: è questo l’ambizioso intervento che il Gestore idrico GAIA S.p.A. ha previsto per il depuratore di Via del Termine. I lavori, recentemente approvati dal CdA di GAIA, saranno finalizzati all’ottimizzazione delle funzionalità dell’impianto ed alla riduzione delle emissioni odorigene e rumorose, così da migliorare la qualità dell’aria e dell’ambiente circostante.

Le opere interesseranno sia la linea acque che la linea fanghi.

Il Gestore procederà al generale potenziamento dei pretrattamenti e dei trattamenti terziari, con la realizzazione di una nuova sezione di filtrazione ed un nuovo labirinto di contatto. E’ previsto anche il miglioramento della gestione e trattamento delle acque meteoriche, con l’aggiunta di una nuova vasca di prima pioggia ed un nuovo labirinto di contatto per il trattamento delle acque di by-pass. Il revamping dell’impianto avrà senza dubbio un effetto positivo anche sulle acque di balneazione, grazie all’utilizzo della nuova vasca e una più efficiente disinfezione delle acque trattate.

Anche la linea fanghi sarà migliorata grazie all’installazione di una rete di aerazione per efficientare il processo di stabilizzazione del fango e alla realizzazione di un nuovo post-ispessitore.

Le parti del depuratore a maggior impatto odorigeno verranno confinati e dotati di opportuni impianti di deodorizzazione al fine di limitare la diffusione di odori: si tratta della copertura delle sezioni dei pretrattamenti, le vasche di prima pioggia sia già esistenti che di nuova costruzione, i locali di disidratazione meccanica e stoccaggio dei fanghi ed il post-ispessitore.

Inoltre, sarà potenziato anche l’impianto elettrico e di telecontrollo, con installazione di sensori e misuratori e sarà installato un nuovo generatore al fine di garantire la continuità del servizio.

Infine, l’intervento prevede anche la sistemazione di alcune piante intorno alla struttura per migliorare ulteriormente l’impatto ambientale e visivo dell’impianto.

“Apprendo con soddisfazione la notizia dell’imminente avvio dei lavori al depuratore del Magazzeno, che darà importantissime risposte in temi di odori, rumori e balneazione – commenta il Sindaco Marcello Pierucci – un intervento sollecitato da tempo che finalmente vede la luce e garantirà più vivibilità alla zona e al litorale in generale, con un complessivo miglioramento dell’impianto e un netto abbattimento delle sue ricadute sulla zona. Adesso, l’impegno su questo tema continua. L’obiettivo è che all’impianto di Lido non affluiscano più i reflui di territori fin troppo distanti: lavoreremo di concerto con Gaia per arrivare a soluzioni in questo senso, in grado di garantire un servizio sempre più efficiente e ridurre ancora di più i disagi”

Il presidente di GAIA S.p.A. Vincenzo Colle ha dichiarato: “Siamo davvero orgogliosi di dare il via all’iter che porterà al revamping di questo importante impianto di depurazione. L’intervento di riqualificazione non solo garantirà un miglioramento globale del servizio offerto all’utenza servita ma rappresenta un passo significativo verso la tutela dell’ambiente marino e costiero.”

Si ricorda che l’impianto oltre a servire il litorale Sud di Lido di Camaiore, le aree interne che si trovano lungo la via Italica e la località Le Bocchette nel comune di Camaiore, raccoglie anche i reflui dell’entroterra provenienti dalle frazioni di Piano Mommio, Stiava, Sassaia e Piano di Conca nel comune di Massarosa.

dell’impianto ed alla riduzione delle emissioni odorigene e rumorose, così da migliorare la qualità dell’aria e dell’ambiente circostante.

Le opere interesseranno sia la linea acque che la linea fanghi.

Il Gestore procederà al generale potenziamento dei pretrattamenti e dei trattamenti terziari, con la realizzazione di una nuova sezione di filtrazione ed un nuovo labirinto di contatto. E’ previsto anche il miglioramento della gestione e trattamento delle acque meteoriche, con l’aggiunta di una nuova vasca di prima pioggia ed un nuovo labirinto di contatto per il trattamento delle acque di by-pass. Il revamping dell’impianto avrà senza dubbio un effetto positivo anche sulle acque di balneazione, grazie all’utilizzo della nuova vasca e una più efficiente disinfezione delle acque trattate.

Anche la linea fanghi sarà migliorata grazie all’installazione di una rete di aerazione per efficientare il processo di stabilizzazione del fango e alla realizzazione di un nuovo post-ispessitore.

Le parti del depuratore a maggior impatto odorigeno verranno confinati e dotati di opportuni impianti di deodorizzazione al fine di limitare la diffusione di odori: si tratta della copertura delle sezioni dei pretrattamenti, le vasche di prima pioggia sia già esistenti che di nuova costruzione, i locali di disidratazione meccanica e stoccaggio dei fanghi ed il post-ispessitore.

Inoltre, sarà potenziato anche l’impianto elettrico e di telecontrollo, con installazione di sensori e misuratori e sarà installato un nuovo generatore al fine di garantire la continuità del servizio.

Infine, l’intervento prevede anche la sistemazione di alcune piante intorno alla struttura per migliorare ulteriormente l’impatto ambientale e visivo dell’impianto.

 

“Apprendo con soddisfazione la notizia dell’imminente avvio dei lavori al depuratore del Magazzeno, che darà importantissime risposte in temi di odori, rumori e balneazione – commenta il Sindaco Marcello Pierucci – un intervento sollecitato da tempo che finalmente vede la luce e garantirà più vivibilità alla zona e al litorale in generale, con un complessivo miglioramento dell’impianto e un netto abbattimento delle sue ricadute sulla zona. Adesso, l’impegno su questo tema continua. L’obiettivo è che all’impianto di Lido non affluiscano più i reflui di territori fin troppo distanti: lavoreremo di concerto con Gaia per arrivare a soluzioni in questo senso, in grado di garantire un servizio sempre più efficiente e ridurre ancora di più i disagi”

Il presidente di GAIA S.p.A. Vincenzo Colle ha dichiarato: “Siamo davvero orgogliosi di dare il via all’iter che porterà al revamping di questo importante impianto di depurazione. L’intervento di riqualificazione non solo garantirà un miglioramento globale del servizio offerto all’utenza servita ma rappresenta un passo significativo verso la tutela dell’ambiente marino e costiero.”

 

Si ricorda che l’impianto oltre a servire il litorale Sud di Lido di Camaiore, le aree interne che si trovano lungo la via Italica e la località Le Bocchette nel comune di Camaiore, raccoglie anche i reflui dell’entroterra provenienti dalle frazioni di Piano Mommio, Stiava, Sassaia e Piano di Conca nel comune di Massarosa.

(Visitato 49 volte, 1 visite oggi)

Rete idrica, lavori in corso a Forte dei Marmi

Stop idrico a Fiumetto: ecco quando e le strade interessate