Il parco pubblico della pieve Santa Maria Assunta di Stazzema era stato completamente rovinato dai cinghiali, che avevano provocato avvallamenti indecorosi e buche pericolose. Così l’amministrazione comunale Verona, a conclusione dello scorso mandato, aveva deciso di intervenire per ristrutturare il manto erboso. Lavoro che è stato terminato da pochi giorni con grande soddisfazione del neo vicesindaco Alessandro Pelagatti e dei residenti.

Il lavoro era stato iniziato a fine maggio. «Era un lavoro necessario – dice Pelagatti, confermato da poco assessore -, grazie al quale mitigheremo anche le incursioni degli ungulati. Infatti è stata installata una recinzione perimetrale intorno al giardino con due cancelli di accesso per il pubblico. Un intervento che è stato possibile con la collaborazione del comitato Insieme per Stazzema che ha contribuito a questa opera in modo importante». Il lavoro eseguito dalla ditta ha visto il taglio della vecchia erba, il livellamento del suolo con apporto di nuova terra e la semina di nuova erba con la concimazione. E’ stata anche sostituita la siepe ornamentale che era stata rovinata dai parassiti, ed infine sono stati inseriti nuovi fiori a margine del parco, che si trova nella parte retrostante (anche se è quella più facilmente visibile) della pieve romanica.

(Visitato 22 volte, 1 visite oggi)

Torna il MemoFest con un programma speciale per i 10 anni di vita

Varata la settima unità Mangusta 104 Rev