Quella di sabato 13 luglio, data di inaugurazione della 45ma edizione del Festival La Versiliana, sarà una giornata all’insegna dei grandi ospiti, dal direttore d’orchestra Beatrice Venezi alla giornalista Carmen Lasorella, dal Capo di Stato Maggiore della Marina Militare Ammiraglio di Squadra Enrico Credendino e dall’Ammiraglio Pierpaolo Ribuffo, coordinatore della struttura di Missione per le politiche del mare, allo scrittore Marco Steiner, per anni collaboratore di Hugo Pratt, ma anche un omaggio alla cultura del mare e alla musica di qualità con il grande concerto finale della Banda Musicale della Marina Militare, diretto dal Maestro Capitano di Vascello Antonio Barbagallo alla guida di oltre 100 musicisti.

L’evento, organizzato dalla Fondazione Versiliana, sotto l’egida del Comune di Pietrasanta, in collaborazione con Siteco, IBG – Italian Blue Growth – e con il supporto di Marini impianti industriali e Carbon Dream è a ingresso libero fino a esaurimento posti.

La giornata prenderà ufficialmente il via alle ore 18.00 negli spazi del Caffè de La Versiliana con il direttore d’orchestra Beatrice Venezi che presenta in prima regionale il suo nuovo libro dal titolo ‘Puccini contro tutti – Arie, fughe e capricci di un genio anticonformista’ edito da Utet. Concittadina di Puccini, cresciuta nel suo mito, leggendone le lettere e le interviste, arrivata a suonare e dirigere le sue opere, Beatrice Venezi ha colto l’occasione del centenario pucciniano per scrivere una biografia sui generis del maestro di Torre del Lago: undici racconti, undici momenti di vita con la colonna sonora delle sue opere, a formare una sinfonia di emozioni, sorprese, aneddoti che compongono il ritratto luminoso di un genio controcorrente.

Alle 18.20 Carmen Lasorella, nota giornalista e conduttrice televisiva, intervista l’Ammiraglio Enrico Credendino. Il talk ripercorrerà il tema della nuova centralità del mare negli scenari attuali e il ruolo della Marina nell’ampio spettro delle missioni che svolge per contribuire a tutelare difesa, sicurezza e benessere del Paese. Il dialogo poi proseguirà con le conclusioni sul tema e il saluto dell’Ammiraglio Pierpaolo Ribuffo, coordinatore della Struttura di Missione per le politiche del mare.

Alle 19.00 lo scrittore Marco Steiner presenta ‘Corto Maltese e Irene di Boston – Storia di un appuntamento quasi impossibile’, Cong Edizioni, Collana Escondida. In questo libro, dopo la scomparsa di Hugo Pratt, Corto Maltese si interroga sul proprio futuro: c’è ancora una strada per

lui? Dopo una tempesta finisce su una spiaggia della Sicilia, accanto a quello che rimane di una nobile barca a vela che si chiama “Irene di Boston”, anche lei desiderosa di tornare a solcare i mari. Marco Steiner, che vive fra Roma e New York ha collaborato con Hugo Pratt dal 1989 al 1995. L’idea per questo racconto nasce qualche tempo fa in Sicilia, dove l’autore si è davvero imbattuto in un veliero dal nome “Irene di Boston 1914”, che gli ha ricordato lo “Yankee” incontrato da Hugo Pratt a Rarotonga.

Alle 19.15 sarà invece proprio Carmen Lasorella a chiudere il pomeriggio culturale presentando il suo libro e primo romanzo ‘Vera e gli schiavi del terzo millennio’, edito da Marinetti1820. La trama del romanzo, ambientato in un’era in cui la tecnologia informatica può diventare nemica o alleata, si dipana tra cronaca e sentimenti, mentre, pagina dopo pagina, si incrociano le generazioni e si alternano le voci narranti. La protagonista è una attivista per i diritti umani, Vera come il suo nome, tenace, irriducibile, eppure in crisi. Nonostante questo Vera trova l’energia per lottare contro la criminalità che lucra su chi è costretto a migrare e ad affrontare il mare.

Il mare sarà quindi il filo conduttore di tre dei quattro talk, una tema scelto congiuntamente da Fondazione Versiliana e da IBG – Italian Blue Growth – per celebrare questa giornata con la presenza della Marina Militare. A condurre tutti i talk sarà il giornalista Massimo Cutò, che vanta, tra le varie nomine, quella di redattore de il Resto del Carlino e quella di vicedirettore del Quotidiano Nazionale.

 “Una giornata che racchiude tutta l’essenza del Festival e di Pietrasanta – commenta il sindaco, Alberto Stefano Giovannetti – dal salotto culturale del Caffè, dedicato alla musica e alla genialità compositiva di Giacomo Puccini ai lavori letterari di grandi firme del giornalismo italiano, fino al concerto della Banda Musicale della Marina Militare, sul palco del teatro all’aperto. Un viaggio fra arti e spettacolo che promette suggestioni ed emozioni e che, grazie alla Fondazione e ai partner pubblici e privati, offriamo agli ospiti di tutta la Versilia, per dar loro il benvenuto nel cuore dell’estate 2024”.

“Abbiamo scelto di inaugurare questa 45° esima edizione del Festival La Versiliana – osserva il presidente della Fondazione Versiliana Alfredo Benedetti – celebrando l’estate e il mare che, insieme alla cultura e allo spettacolo sono elementi distintivi del nostro territorio e del nostro Festival e vogliamo farlo in grande stile. Con IBG abbiamo condiviso idee e progetti per questa inaugurazione e siamo orgogliosi di poter aprire questa speciale edizione del Festival con un evento di grande richiamo ed ospiti di prestigio che già sta destando grande attenzione”.

“Il mare è storia, tradizioni e innovazione, tecnologia, cibo, cultura: il mare è un patrimonio inestimabile che deve, per questo, essere tutelato e protetto – spiega Cristiana Pagni, Presidente IBG – Riconoscere il valore del mare come risorsa vitale del pianeta significa anche creare una cultura del mare, che, tramandata correttamente ai giovani, diventa – anche e soprattutto – cultura della responsabilità. Per questo motivo abbiamo accolto l’invito ad organizzare la giornata inaugurale di un festival di rilievo come la Versiliana e portato con gioia la nostra esperienza e visione”.

Il gran finale della giornata, come anticipato, è affidato al concerto dal titolo “Illumina la luna: note sotto le stelle” della banda musicale della Marina Militare diretta dal Maestro Capitano di Vascello Antonio Barbagallo. Tra i più antichi complessi bandistici militari, quello della Marina, con oltre 100 elementi, eseguirà per l’occasione brani che spazieranno da Giacomo Puccini a Amilcare Ponchielli, da Georges Bizet a Peter Graham, in quello che si preannuncia un grandioso e suggestivo concerto. L’evento è a ingresso libero fino a esaurimento posti con inizio alle ore 21.30 al Teatro de La Versiliana.

È un grande piacere, attraverso il concerto del 13 luglio, far parte del cartellone legato al 45° Festival La Versiliana – ha dichiarato il Maestro Antonio Barbagallo. – La Banda Musicale della Marina Militare onorerà l’evento attraverso un viaggio artistico tra vari generi musicali (lirico, sinfonico, colonne sonore, originale per banda, jazz & pop) con un occhio di riguardo al grande compositore Giacomo Puccini in occasione del centenario della sua scomparsa”.

Gli incontri al Caffè de La Versiliana sono tutti trasmessi in streaming sulle pagine ufficiali Facebook “La Versiliana” e Comune di Pietrasanta e sul canale Youtube “Fondazione Versiliana. Sono trasmessi anche su Noi Tv, Umbria Tv e Tv Parma.

(Visitato 26 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Slider

ultimo aggiornamento: 10-07-2024


A Lido di Camaiore è tempo di Luna Park

Viareggio Rèpaci, STEFANO DAL BIANCO VINCE IL PREMIO PER LA POESIA