VIAREGGIO. La Procura di Firenze ha aperto un fascicolo a modello 45, e cioè “atti non costituenti reato”, riguardo alla gestione economica della Lega Nord Toscana.

L’inchiesta è nata da un’intervista pubblicata il 12 aprile sul Corriere Fiorentino ad un ex revisore dei conti della Lega Nord Toscana, Alessandro Pucci, residente a Camaiore. Dell’apertura del fascicolo in Procura a Firenze parla un articolo apparso stamani sul Corriere Fiorentino, dorso locale del Corriere della Sera. Nell’articolo del 12 aprile Pucci diceva di non voler “avere nulla a che fare con storie di bilanci opachi” e di essere pronto a dimostrare di aver fatto “tutto il possibile per far chiarezza sui conti della Lega Nord in Toscana”. Pucci è stato uno dei revisori dei conti del Carroccio regionale dal gennaio 2008 al marzo del 2011, quando il partito è stato commissariato. Nell’articolo racconta di aver chiesto spesso i documenti per poter prendere visione dei conti del Carroccio toscano ma di non esserci mai riuscito.

Gli accertamenti sono stati condotti dai carabinieri di Lucca. Gli investigatori hanno acquisito degli atti nello studio di Pucci, commercialista a Lido di Camaiore e hanno ascoltato il professionista come persona informata sui fatti.

(Visitato 100 volte, 1 visite oggi)
TAG:
camaiore fascicolo firenze lega nord lido di camaiore procura Toscana

ultimo aggiornamento: 26-04-2012


MATTEUCCI REPLICA A DEL DOTTO: “ONORO LA FESTA DEL 25 APRILE DAI TEMPI IN CUI PORTAVA ANCORA I PANNOLINI”

CAMAIORE SPECIALE ELEZIONI – SFIDA TRA CANDIDATI (IL VIDEO) – TERZA PUNTATA