MASSAROSA. «Ci troviamo increduli davanti ad una imprevedibile invasione di decine di camper e autocaravan parcheggiati dietro la scuola “Maurizio Pellegrini” di Massarosa. Se poi, proviamo ad affacciarci dietro il parco Nassirya, scopriamo che la realtà è ancora peggiore di quella che si prospettava inizialmente: infatti, ci troviamo davanti ad un vero e proprio accampamento rom». È quanto afferma Elisa Montemagni della Lega Nord di Massarosa. «Numerosi gruppi etnici di rom e sinti – spiega –, seduti a tavoli, sotto gazebi, con i panni stesi, occupano tutto il parcheggio e lo spazio retrostante. Un’illegalità che non può essere tollerata da parte della Giunta. L’allarme degli abitanti del capoluogo è comprensibile. L’Amministrazione ha l’obbligo di contrastare forme di degrado urbano, anche fenomeni legati ad aspetti sociali come presenze estranee al decoro degli spazi pubblici e al territorio, e di mantenere la quiete pubblica e la sicurezza della città».

Alessia Brogi, segretaria Lega Nord Toscana sezione comunale di Viareggio e Massarosa, si chiede: «l’Amministrazione ha forse destinato quell’area ad un campeggio/campo nomadi? Diventerebbe sicuramente un punto di attrazione per altri gruppi etnici. Un campo nomadi abusivo alla faccia di chi paga l’IMU e questo – sentenzia – è un fatto ingiustificabile. Vogliamo immediate spiegazioni dal sindaco prima che si accentuino problematiche igienicosanitarie. Speriamo che le regole che la città detta per i suoi cittadini valgano per tutti. I cittadini che vivono nelle vicinanze della scuola, e  soprattutto i ragazzi che frequentano quella scuola, sono discriminati perché impossibilitati a fruire di un quartiere vissuto dalla collettività.

Garantire sicurezza – conclude Brogi – significa tutelare un bene pubblico e noi della Lega Nord aggiungiamo che significa anche promuovere il benessere della comunità locale e non certo tollerare la criminalità ed il disordine urbano. Sicuri a casa nostra!».

 

(Visitato 43 volte, 1 visite oggi)

ANZIANA MUORE DOPO UN INCIDENTE A FORTE DEI MARMI

SI MASTURBA IN SPIAGGIA DAVANTI AI BAGNANTI. ARRESTATO CLANDESTINO