OTTOMILA BUSTINE DI MIELE DA CAMAIORE AI TERREMOTATI EMILIANI

 CAMAIORE. L’Associazione Banca del Miele, attraverso la collaborazione dei suoi soci, della Protezione Civile di Lucca e della Misericordia di Camaiore, è riuscita anche in occasione del recente sisma che ha purtroppo colpito l’Emilia, a realizzare concretamente quella che è la sua missione: creare un legame tra il mondo dell’apicoltura e la solidarietà.

Il miele che è stato acquisito dall’Associazione (8.000 bustine di miele monodose), è stato infatti inviato alle popolazioni dell’Emilia colpite dal sisma con l’intento di dare un piccolo dolce e nutriente sollievo a queste comunità che attraversano un momento difficile.

Il primo intervento di solidarietà dal mondo dell’apicoltura si realizzò in occasione del terribile terremoto di Haiti. Quell’esperienza dimostrò come il miele potesse essere un alimento molto valido in casi di emergenza, grazie alle sue proprietà nutritive, alla facilità di stoccaggio e distribuzione e alla sua scarsa deperibilità.

Proprio da quell’esperienza nacque la volontà di costituire un’Associazione che acquisisse una competenza specifica e rapidità di intervento in casi di emergenza alimentare in ambito nazionale e internazionale.

Tante le attività di solidarietà avviate in Versilia per i terremotati dell’Emilia, tra cui quella del circolo di Rifondazione a Viareggio per l’acquisto del parmigiano terremotato.

Aggiornato il: 03-07-2012 12:34