VIAREGGIO. Un uomo si è tolto la vita nel primo pomeriggio di oggi (25 settembre) mettendosi in ginocchio sulle rotaie al binario tre della stazione centrale di Viareggio, e attendendo l’arrivo dell’Eurostar proveniente da Torino e diretto a Roma.

I macchinisti hanno affermato di avere visto l’uomo in ginocchio ed hanno cercato di arrestate la marcia del treno.

Purtroppo però l’impatto è stato inevitabile e il corpo è stato trascinato per qualche metro, fino a quando il treno ha interrotto la sua marcia. L’uomo, 35 anni di Viareggio, abitava alla Migliarina con la mamma e la sorella. Nello zaino è stato trovato un biglietto in cui annunciava l’estremo gesto per motivi finanziari-lavorativi.

Gli agenti del commissariato di polizia e della Polizia ferroviaria hanno rinvenuto sui binari uno zainetto dell’uomo. Purtroppo è la seconda tragica notizia del genere di oggi, dopo il suicidio del ragazzo poco più che ventenne di questa mattina.

Rfi informa che a seguito del tragico evento i treni in transito hanno registrato ritardi di qualche minuto . Il treno investitore, il Frecciabianca 9765 diretto a Roma, è ripartito alle 15.10 dopo la conclusione dei rilievi di rito da parte dell’Autorità giudiziaria.

(Visitato 57 volte, 1 visite oggi)
TAG:
eurostar roma torino stazione suicidio treni viareggio

ultimo aggiornamento: 25-09-2012


TURISTA RISCHIA DI ANNEGARE, SALVATO DAI BAGNINI

INVESTITO SULLE STRISCE PEDONALI, GRAVE UN GIOVANE