VIAREGGIO. Ha rischiato di saltare per un contenzioso tra gli organizzatori del Festival EuropaCinema e il Comune di Viareggio, ma poi è stato trovato un accordo fra le parti ed il Commissario Prefettizio Domenico Mannino e uno dei sub commissari, Samuele De Lucia delegato alla Cultura, hanno deciso che la manifestazione, che dura dal 1989, si farà senza determinarne una sua interruzione.

“Sarà un’edizione che è stata definita dagli organizzatori di “emergenza” segnata profondamente dalle ben note difficoltà economiche e finanziarie che hanno messo a dura prova il bilancio del Comune e quindi il festival. Però dal 10 al 14 dicembre Viareggio ospiterà il festival con 12 film inediti europei che non sono mai stati visti in Italia e questo è un successo per la manifestazione che mantiene la sua vera identità”.

Proseguirà così la tradizione del Premio della Presidenza della Repubblica iniziata nel 2010 che quest’anno andrà a un maestro del cinema italiano come Gianni Amelio, ospite della serata dell’11 dicembre. La serata inaugurale vedrà la presentazione in anteprima assoluta del film “Il segreto degli alberi” del cineasta viareggino Alessandro Tofanelli al quale sarà assegnato il Premio Monicelli del Comune di Viareggio con intervento degli interpreti principali.

Rimane centrale il coinvolgimento dell’Università di Pisa, degli studenti, che formeranno la giuria e anche dei docenti che premieranno un altro importante esponente del cinema italiano. Fra le novità di quest’anno c’è il coinvolgimento degli spettatori nelle valutazioni dei film in concorso, la giuria che assegnerà il premio Europa Cinema di quest’anno sarà costituita da due gruppi, accanto alla componente degli studenti universitari (50) ci sarà infatti un gruppo di spettatori appassionati di cinema (fino ad un numero massimo di 50) che saranno in caricati di valutare i lungometraggi europei inediti in gara.

Ci sarà spazio anche per gli studenti delle scuole medie e superiori per assistere ai film. Gli organizzatori hanno inteso fare chiarezza anche sulle cifre a loro disposizione per la manifestazione. “Rispetto ai 400-450mila euro che aveva la passata gestione, da quando c i siamo noi sono stati messi a disposizione 250mila nel 2010, 220mila euro nel 2011, 160mila nel 2012, grazie a sponsor circa 92mila euro e il restante da parte del Comune, rispetto ad altri Festival come quello di Roma e Torino tanto per fare un esempio le nostre cifre davvero irrisorie”.

(Visitato 21 volte, 1 visite oggi)

BERRETTI BIANCHI: “NON CHIUDERÀ IL CAMPO ROM A TORRE DEL LAGO”

A PALAZZO MEDICEO APPUNTAMENTO CON GAUDÌ