"LA VERITÀ SUBITO SUGLI ABUSI SUL TETTO DELLA SCUOLA"

“LA VERITÀ SUBITO SUGLI ABUSI SUL TETTO DELLA SCUOLA”

 MASSAROSA. “Quanto è accaduto nei giorni scorsi, con l’abuso sull’edificio delle scuole elementari è un fatto grave, e rende palese il modo in cui opera questa Amministrazione, sempre al limite del lecito e dell’illecito, e con pressappochezza”.

Lo scrivono, in un comunicato congiunto, Pdl, Udc e gruppo misto di Massarosa. “Questo ultimo – aggiungono – conferma in modo incontrovertibile anche la assoluta mancanza di trasparenza da parte della giunta Mungai”.

“Un normale cittadino per avere un semplice permesso deve fare di tutto e spendere soldi per avere tutte le autorizzazioni – insiste la minoranza consiliare – e questa amministrazione invece fa quello che vuole fregandosene in prima istanza delle necessarie autorizzazioni e una volta sollecitata dall’opposizione a dare spiegazioni, il sindaco, la giunta e i dirigenti, non rispondono, non forniscono la documentazione richiesta, e poi, vistosi scoperti nel malfatto, escono pubblicamente mettendo in scena un teatrino nel quale il sindaco ed il dirigente accusano l’ex presidenza della Sermas che guarda caso si è dimesso solo pochi giorni prima della scoperta del fatto”.

“Non basta, caro sindaco. Non ci stiamo – dicono Pdl e Udc – al gioco di confondere vittima e carnefice, a questo punto devono venir fuori tutte le responsabilità, perché i cittadini devono rendersi conto da chi sono amministrati”.

“È necessario sapere come si sono svolti i fatti e chi ha sbagliato, vogliamo chiarezza sulle responsabilità del sindaco e dell’amministrazione, che ha il compito di vigilare sul pubblico patrimonio, ed invece non si accorge di quanto perpetrato a pochi metri dal

(foto Marco Pomella)
(foto Marco Pomella)

palazzo comunale, e vogliamo chiarezza sulle responsabilità del dirigente che ha il compito di operare secondo le regole, tanto più trattandosi di un immobile tutelato dalla soprintendenza e soggetto a forti sanzioni anche penali. E vogliamo anche sapere il danno economico che l’abuso ha procurato e procurerà alle casse del Comune, e non si venga a dire che non peserà sulle tasche dei cittadini, perché che paga Sermas, che è comunque al 100% del Comune di Massarosa. Chi pagherà?”.

(Visitato 34 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 29-12-2012 18:00