CONSORZIO DI PROMOZIONE TURISTICA: "PAGHIAMO NOI I DANNI AI GIARDINETTI".

CONSORZIO DI PROMOZIONE TURISTICA: “PAGHIAMO NOI I DANNI AI GIARDINETTI”.

 CAMAIORE. In merito all’articolo apparso ieri su Versilia Today relativo alle dimissioni di Marco Daddio dal Consorzio di Promozione Turistica di Camaiore vorremmo chiarire alcuni punti:

“1. Il Consiglio Direttivo è molto dispiaciuto dell’incomprensione nata con il sig. Daddio circa la natura del Consorzio e della sua attività: lo scopo principale dell’ente è di promuovere il territorio tramite l’organizzazione di eventi, la diffusione di informazioni, la stampa di materiale ecc, come si può leggere nello statuto del Consorzio (art. 3), .. e non di fare politica.

“In occasione dell’ultimo consiglio direttivo del 15 gennaio 2013 a Daddio non è stato “intimato” di non attaccare il Consorzio sulla stampa, ma lo stesso è stato invitato a chiarire le eventuali divergenze di opinioni durante le riunioni del consiglio o a parlare direttamente con i consiglieri, senza farne una questione politica”.

“Daddio ha criticato pubblicamente il Consorzio sulla questione del Villaggio di Babbo Natale, sebbene lo stesso Daddio, presente insieme ai consiglieri del Consorzio alla firma del contratto (contenente i punti relativi all’assicurazione, cauzioni ecc) presso lo studio Rivieri il 19 novembre 2012 con la ditta organizzatrice Mira Eventi, non abbia posto obiezioni alla realizzazione dell’evento”. Su questo Daddio risponde subito: “Io avevo sconsigliato l’accordo, specie senza fideiussione”.

“Anche noi siamo molto delusi dall’operato della Mira Eventi che, oltre a non rispettare il contratto con noi, non ha mantenuto gli accordi presi con i commercianti per l’allestimento, la musica e l’animazione del Villaggio di Babbo Natale. Vista l’inadempienza della ditta Mira Eventi, il Consorzio ha deciso di far fronte alle spese per ripristinare i giardinetti di Piazza Papa Giovanni XXIII e per renderli fruibili prima possibile ai cittadini di Camaiore”.

(foto Vt)
(foto Vt)

“2. In merito alla mancata trasparenza del Consorzio vorremmo precisare che l’ex consigliere Daddio poteva accedere a tutta la documentazione del Consorzio in ogni momento e che i bilanci del Consorzio vengono presentati regolarmente da 10 anni al Comune di Camaiore a fine anno. In qualità di consigliere comunale Daddio dovrebbe sapere che il Comune prima di rilasciare una qualsiasi autorizzazione richiede tutte le garanzie necessarie e, nel caso del Villaggio di Babbo Natale, il Consorzio ha una polizza assicurativa a copertura di eventuali danni e quindi niente sarà a carico dei cittadini.

“3. Infine aggiungiamo che il Consorzio di Promozione Turistica di Camaiore, ente privato non a scopo di lucro e non “un’azienda municipalizzata”, collabora da 11 anni con il Comune, la Provincia e la Regione e con tutte le associazioni presenti sul territorio per il bene di tutti cittadini del Comune”.

(Visitato 15 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 18-01-2013 17:00