SEL INSISTE: "NESSUN VALORE AGGIUNTO AL TERRITORIO DAL RALLY"

SEL INSISTE: “NESSUN VALORE AGGIUNTO AL TERRITORIO DAL RALLY”

(foto Stefano Dalle Luche)
(foto Stefano Dalle Luche)

CAMAIORE. “Sulla vicenda del Rally va fatta innanzitutto chiarezza: non è in discussione la possibilità che gli organizzatori possano tenere la manifestazione o gli appassionati seguirla. Semplicemente la Giunta ha deciso di non pagarla con i soldi della collettività”.

Lo scrive la segreteria di Sel a Camaiore, entrando nel merito del mancato finanziamento del Rally di Carnevale da parte del Comune di Camaiore.

“SEL – spiegano – aveva sollevato già lo scorso anno la questione, avanzando i propri dubbi sul fatto che, in un momento di scarsità di risorse finanziarie per i Comuni, quando è necessario usare al meglio i pochi fondi disponibili, fosse utile proseguire nel finanziamento dei rally deciso da Bertola. Come si può pensare che, una manifestazione di auto dallo scarico rombante e puzzolente e dalla velocità pericolosa, che chiude alla normale circolazione interi tratti stradali, che è talvolta caratterizzata da episodi di cronaca (come anche la scorsa edizione del Rally di Camaiore), possa dare qualche valorizzazione al territorio del Comune? C’è la necessità di una attenta regolazione, non certo quella di un ricco sostegno”.

“E’ necessario che i quattrini dei contribuenti siano spesi meglio, che le attività siano indirizzate univocamente alla promozione delle risorse del territorio, come asse strategico per lo sviluppo economico, per attrarre turisti e, perché no, nuovi residenti, partendo dalla cultura, da un ambiente di valore, dall’attenzione alla salute ed alla sana alimentazione”.

“Quindi, i “piloti” del centrodestra – rispondono – stiano tranquilli: biroldo e lardo non sono in pericolo, né lo è il pontile: al contrario, bisognerà ripensare iniziative inutili ed estemporanee, dal rally alla fontana del “billorone”, che le amministrazioni di centrodestra hanno adottato in maniera superficiale. Le ultime elezioni hanno detto con chiarezza che ne pensavano i cittadini camaioresi”.

(Visitato 22 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 25-01-2013 15:09