CAMAIORE. Dopo una settimana travagliata l’influenza non molla i giocatori dell’Upc nemmeno stavolta e Cravedi è costretto a mettere in campo giocatori influenzati come Torre (all’esordio in regia dal primo minuto) e Concepito. Dati è in rosa ma indisponibile. Nonostante questo l’Upc disputa la miglior prestazione del girone di ritorno, quanto meno per continuità di gioco e contro la terza della classe dà battaglia, riaprendo un parziale che sembrava chiuso e annullando due palle match agli ospiti che però puntando alla vetta non vogliono perdere punti e chiudono l’incontro al quarto set.

Primo set: Upc in campo con Torre per l’influenzato Dati all’esordio dal primo minuto in diagonale con Batte, Amore – Concepito in banda, Nannini – Bernieri al centro, libero Lazzotti. Scandiano in campo con Inserra, Bellei, Bassoli, Aremeti, Romani, Gabrielli libero Ferrari. Buon avvio dell’Upc che di fronte al suo pubblico guida il parziale fino a metà. I bianco blu sono avanti 8-5 al primo time out tecnico, ma Scandiano accorcia ed al secondo i locali hanno un solo punto in più (16-15). Da qui gli ospiti prendono il comando (17-19) e sul 18-23 Panciroli mette dentro Ligabue per Inserra. Romani chiude sul 19-25.

Secondo set: formazione invariata per l’Ucp, mentre scandiano tiene in campo Ligabue per Inserra. Nonostante la sconfitta nel primo parziale, l’Upc scende in campo con lo spirito giusto ed al time out tecnico è avanti 8-5. Scandiano è però pronta ad invertire l’andamento ed al secondo guida 13-16. Sul 12-14 Cravedi ha messo dentro Luperi per Lazzotti per rinforzare la ricezione. Capitan Bernieri sul 19 riconquista la parità, ma Scandiano torna avanti, sul 22-24 Chiti è in campo per Torre ad alzare il muro, ma Scandiano sigla il parziale sul 22-25.

Terzo set: Cravedi cambia e mette in campo dal primo minuto Luperi per Lazzotti nel ruolo di libero e Chiti per Concepito in banda. Scandiano torna in campo come il set precedente. Grande confusione nel campo dei locali in avvio di parziale e Scandiano guida 6-8 e 12-16 ai time out tecnici, portandosi in breve sul 19-21 e Panciroli mette dentro Garuti per Bassoli al servizio. I bianco blu però non si arrendono, ma sul 21-24 per gli ospiti è match ball. Panciroli mette dentro Inserra per Armeti, ma Amore annulla. Armeti torna in campo. Un doppio muro di capitan Bernieri porta il set in parità. Panciroli ferma il gioco e chiama time-out. Al rientro l’ace di Amore vale il set ball Upc che sigla Chiti con pallonetto (26-24).

Quarto set: i due tecnici confermano i sestetti del terzo set. A partire con il giusto sprint sono gli ospiti che guidano 5-8 e 11-16 ai time out tecnici. Qualche problema alle lenti costringe Chiti all’uscita, al suo posto Cravedi inserisce Concepito. Punto dopo punto l’Upc accorcia le distanze, Amore sigla il 15-17, ma Scandiano allunga ancora e sul 16-19 Chiti torna in campo. Un attacco out di Batte vale il 17-21 Scandiano. Sul 18-24 gli ospiti hanno la seconda palla match dell’incontro, ma Amore annulla. Pronta la risposta di Romani che sigla set e partita sul 19-25.

UPC-SCANDIANO 1-3

Unione Pallavolo Camaiorese: Dati, Batte (22), Amore (17), Concepito (3), Nannini (10), Bernieri (6), Chiti (2), Torre (2), Picchi, liberi Francesco Lazzotti e Tommaso Luperi. All. Cravedi.

Guimatrac Scandiano RE: Inserra (2), Ferrari (libero), Bassoli (14), Ligabue (4), Bellei (2), Sgarbi, Aremeti (7), Gabrielli (20), Barigazzi, Santini, Garuti, Romani (21). All. Panciroli.

Arbitri: Antonio Di Stefano e Marco Sbardellati.

Parziali: 19-25, 22-25, 26-24, 19-25.

 

(Visitato 30 volte, 1 visite oggi)
TAG:
b2 cravedi scandiano unione pallavolo camaiorese upc volley

ultimo aggiornamento: 17-02-2013


ECCELLENZA, IL PIETRASANTA MARINA ABDICA AL COSPETTO DEL PESCIAUZZANESE

VOLLEY, L’OASI NON SI FERMA PIÙ: BATTUTO ANCHE IL PIETRASANTA