(foto Marco Pomella)
(foto Marco Pomella)

VIAREGGIO. Il tribunale di Lucca ha disposto il rinvio a martedì 2 aprile dell’udienza preliminare per la strage di Viareggio.

Il giudice ha rinviato quindi tutto a dopo Pasqua accogliendo le eccezioni sollevate dai legali di alcuni imputati (tra cui la Cima Riparazioni, Fs Logistica e Rfi) che hanno lamentato, attraverso i loro legali, di non aver ricevuto secondo modalità corrette e nei tempi di legge la notifica di chiusura indagini. Insomma un difetto di notifica: il gup di Lucca ha deciso di stralciare le loro posizioni. Ma ha comunque deciso di non interrompere il procedimento per le altre parti. Il processo probabilmente sarà accorpato di nuovo attorno a maggio.

Il tempo da qui al 2 aprile servirà al Tribunale anche per valutare le richieste di costituzione di parte civile presentate.

Leggi anche:

BOLLETTE DEL GAS DA MIGLIAIA DI EURO PER VIA PONCHIELLI
IL PM: “A SQUARCIARE LA CISTERNA FU IL PICCHETTO”
PEDONESE: “VERGOGNOSA L’ASSENZA DI VIAREGGIO”

(Visitato 18 volte, 1 visite oggi)

IL MISTERO DEL SANTO GRAAL IN MOSTRA A CAMAIORE

MARCUCCI (PD): “GIUSTIZIA PER LA STRAGE DI VIAREGGIO”