GIULIO DONATI, RABBIA E LACRIME PER UN EUROPEO SFUMATO SOLO IN FINALE - Sport Versiliatoday.it

GIULIO DONATI, RABBIA E LACRIME PER UN EUROPEO SFUMATO SOLO IN FINALE

VIAREGGIO. L’Italia è stata battuta 4-2 dalla Spagna campione d’Europa Under 21, titolo bissato a Gerusalemme a spese degli azzurrini di Devis Mangia nelle cui file gioca il versiliese Giulio Donati.

Cresciuto calcisticamente in Versilia, lui che è di Ripa, è passato poi al Centro Lido, che l’ha ceduto alla Lucchese da dove lo ha ingaggiato l’Inter. Coi nerazzurri ha debuttato in prima squadra nell’era di Josè Mourinho.

Poi è andato al Lecce in serie A giocando 14 gare, al Padova in serie B collezionando 29 presenze e poi al Grosseto l’anno scorso in serie B con 28 gettoni e purtroppo retrocedendo in Prima Divisione.

Ha un contratto con l’Inter fino al giugno 2014. Adesso, dopo questa bella esperienza con l’Under 21 – anche se ha perso la finale ed è stato autore di un fallo in area che è costato un calcio di rigore contro l’Italia – si gode un periodo di vacanza e poi penserà al futuro.

Ha comunque portato in alto prima i colori dell’Italia e poi ovviamente quelli della Versilia, dove ha acquistato una casa a Querceta, a dimostrazione che un giorno vorrà tornare a vivere dove è nato e da dove è partito per scalare le tappe più alte del calcio.

Complimenti a Giulio e ai suoi compagni dell’Under 21 per quello che hanno regalato a tutti gli sportivi italiani nel corso di questa bella avventura dell’Europeo.

(Visitato 91 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 19-06-2013 9:30