Lazzareschi (Fit Cisl): "I guasti degli autobus sulla Lucca-Firenze sono frutto di mirate scelte politiche" - Cisl Versiliatoday.it

Lazzareschi (Fit Cisl): “I guasti degli autobus sulla Lucca-Firenze sono frutto di mirate scelte politiche”

VIAREGGIO. “La politica inerente il trasporto pubblico locale, messa in atto negli ultimi anni dalla Regione Toscana, alla quale gli Enti locali si sono supinamente adeguati, ha prodotto nell’intero settore un vero profondo degrado”.

Così si esprime Massimo Lazzareschi, segretario provinciale Fit Cisl, in merito ai guasti degli autobus sulla linea Lucca-Firenze.

“Un cambiamento radicale nell’assegnazione dei servizi senza una seria programmazione temporale, tempi biblici nell’effettuazione nella gara di appalto, momenti di transizione interminabili e continui tagli alle risorse, sono la dimostrazione dell’inefficienza dei politici, nel gestire un settore che per peculiari aspetti ambientali e di sicurezza, è da ritenersi estremamente delicato. Le aziende in mancanza di investimenti per il rinnovo del parco veicolare, facendosi scudo con le revisioni della Motorizzazione Civile la quale però a nostro avviso non possiede gli strumenti per valutare l’usura delle parti strutturali, continuano ad erogare il servizio con mezzi ormai inadeguati che in alcuni casi raggiungono anche venti anni di attività.

L’impegno supplementare sulla manutenzione non produce risultati sperati. I continui guasti verificatisi sulla tratta Firenze Lucca, che creano disagio all’utenza e imbarazzo agli autisti non possono essere ritenuti eccezionali, ma bensì il frutto di una programmazione estremamente deficitaria.

La situazione attuale non ci piace. La sicurezza seppure non trascurata è ridotta all’essenziale e non tutti sanno che il personale viaggiante, nella veste degli ultimi assunti, responsabile della vita dei passeggeri, viene retribuito con poco più di mille euro mensili. Tutto questo in virtù di una situazione contrattuale perversa figlia della corsa al risparmio, che costringe gli stessi, per rendere più dignitosa la propria busta paga, ad un ricorso a volte anche eccessivo agli straordinari, pratica incompatibile con gli alti carichi di responsabilità che gli stessi si devono assumere.

La recente tragedia in Irpinia, senza essere strumentalizzata, deve essere forte motivo di riflessione per tutti gli operatori”.

(Visitato 82 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 02-08-2013 21:15