FORTE DEI MARMI. Un muratore di 25 anni di nazionalità romena è stato denunciato dal personale del Commissariato di Forte die Marmi per furto aggravato in concorso. Il giovnae  è stato scoperto, in base ad una testimonianza di un cittadino, di un furto in un cantiere edile di una villa in ristrutturazione a Forte dei Marmi, da dove ha portato via, insieme ad un complice tutt’ora irreperibile, due casseforti da incasso ancora imballate e 33 matasse di cavi elettrici per un totale di 3mila euro.

L’uomo ha caricato la refurtiva sul furgone della ditta per cui lavorava che non c’entra nulla con il furto, ma è stato notato da un vicino di casa, che ha annotato il numero di targa e che ha comunicato alla polizia. Dopo le indagini di rito la polizia ha rintracciato il giovane denunciandolo e recuperando la refurtiva che è stata consegnata ai proprietari. Sono in corso ricerche per rintracciare il complice.

(Visitato 34 volte, 1 visite oggi)

Alzheimer, i neurologi chiedono più soldi per la ricerca. In Toscana ne soffrono 80mila persone

La raccolta differenziata arriva a Bicchio. Puccetti: “Il nostro obiettivo è il Rifiuti Zero”