VIAREGGIO. In seguito alla pubblicazione del Vostro articolo apparso in data odierna siamo a precisare quanto segue: la classe a cui l’articolo si riferisce è collocata in un’aula a tutti gli effetti, idonea come metratura e dotata di una Lavagna interattiva multimediale”.

Lo scrive la dirigente scolastica delle Tomei, Maria Rosaria Mencacci, scuole tirate in ballo ieri da Fratelli d’Italia.  “La suddetta classe – aggiunge la dirigente – non è mai stata adibita a luogo di evacuazione ed anzi la presenza di una maniglia antipanico è garanzia di sicurezza per gli alunni. E’ già stata richiesta la creazione di una finestra all’Ente Locale preposto (è stato effettuato un sopralluogo in data 27 novembre 2013)”.

Poi replica sul cancello aperto. “La sorveglianza delle docenti è assidua e non si sono mai verificati episodi di “quasi fuga” da parte degli alunni. Il cancello rimane aperto solo nel momento dell’entrata/uscita alunni e quando è previsto il transito dei mezzi ASP. Peraltro è doveroso sottolineare che dalla stanza in questione le docenti, avendo comoda visuale per ampio tratto del cortile, possono controllate l’eventuale intrusione di estranei. Effettivamente in due occasioni è entrato un cane nel cortile in questione, ma tale inconveniente non può essere evitato vista la struttura della recinzione che permette il passaggio di piccoli animali. Comprendiamo e condividiamo la preoccupazione delle famiglie per ogni questione riguardante la scuola dei loro figli, ma ci sentiamo di affermare che facciamo tutto il possibile per garantire il miglior servizio”.

(Visitato 36 volte, 1 visite oggi)
TAG:
viareggio

ultimo aggiornamento: 14-01-2014


Polemica Betti-Santini: “Il sindaco usa il sito istituzionale del Comune per fare politica”

A Viareggio arriva “Comuni-Chiamo”, l’app per segnalare i disservizi al Comune in tempo reale