VIAREGGIO. “Quanto appreso questa mattina in merito al buco nell’acqua del Master della Grafica intendiamo sia chiarito in tutti i suoi risvolti e quanto prima.” È la richiesta di Massimiliano Baldini, capogruppo consiliare del Movimento dei Cittadini di Viareggio e Torre del Lago.

“Infatti – è evidente a nostro avviso – non ci si può limitare a prendere atto che ‘il Master non è iniziato perchè c’erano pochi iscritti’ limitandosi ad un laconico ‘non ha avuto il successo sperato’ quando ci sono in ballo notevoli risorse economiche pubbliche, se si fa eccezione per i soggetti privati in convenzione con il Comune.

“Nei prossimi giorni acquisirò gli atti dai quali intendo verificare tutti i passaggi riportati sulla stampa ma – è chiaro sin d’ora – quanto accaduto non potrà passare sotto silenzio perché chi amministra deve rispondere in prima persona di flop di questa portata e, aggiungo, dimostrare che tutti i principi di buona amministrazione, a cominciare dalla trasparenza, siano stati rispettati.

“Pare davvero incredibile che in questa città non solo possa succedere quanto raccontato ma che, addirittura, vicende di questa portata attraversino le amministrazioni, le giunte, i commissariamenti senza che nessuno fra coloro che hanno responsabilità di gestione pongano dubbi e domande sulle modalità di spesa del denaro pubblico. Evidentemente – per fare una facile battuta – il segno grafico delle giunte Marcucci, Lunardini e Betti, nonché di quella commissariale, è stato, almeno sotto questo profilo, il medesimo.

“Mi aspetto che il sindaco e l’assessore alla cultura si esprimano pubblicamente (Dal Pino lo ha già fatto, ndr) assumendo una posizione sulla vicenda e facendo chiarezza sugli atti, altrimenti saremo noi a chiederlo secondo le forme di legge.

(Visitato 42 volte, 1 visite oggi)

I familiari delle vittime del 29 giugno: “Serve più sicurezza sui binari, basta morti”

“Voglio vedere copia dei pagamenti alla 2RC”, interrogazione su master e scuola di grafica