MASSAROSA. Sarà rimosso (come abbiamo anticipato ieri) il tendone bianco che attualmente copre l’area archeologica romana denominata “Il Cantiere” a Massaciuccoli, nel comune di Massarosa (Lu). Al suo posto sarà montata una nuova struttura protettiva simile nelle caratteristiche al padiglione Guglielmo Lera. Questo l’elemento fondamentale del progetto presentato questa mattina dal sindaco Franco Mungai, dagli assessori Riccardo Rolle e Stefano Natali, dal direttore dell’area archeologica Francesco Ghizzani e dal direttore generale Luca Canessa.

L’assessore regionale alla cultura e turismo, Cristina Scaletti, per l’occasione ha espresso “Grande soddisfazione per un progetto di riqualificazione di un’area di grande interesse archeologico, una delle più significative della Toscana. Con un consistente contributo, la Regione Toscana è intervenuta per la valorizzazione e la tutela del patrimonio e per migliorare l’attrazione turistica di un luogo già ricco di bellezze culturali e paesaggistiche”.

 

 

 

La nuova struttura avrà un impatto visivo decisamente migliore, sia per caratteristiche tecniche poiché sarà realizzata in acciaio e legno, sia per altezza che non supererà i tre metri rispetto al piano al quale adesso è posto il tendone la cui altezza raggiunge invece i 15 metri.

 

 

 

L’intervento, per complessivi 860 mila euro, è composta da da fondi regionali per 530 mila euro, da un contributo della Fondazione CRLucca per 280 mila euro e da somme messe a disposizione dalla Soprintendenza per i beni archeologici della Toscana. E’ prevista la rimozione del tendone, il restauro delle murature antiche, la creazione di percorsi di visita che permetteranno di camminare all’interno delle strutture romane e la sistemazione dell’area, compreso l’accesso agli scavi.

(Visitato 25 volte, 1 visite oggi)
TAG:
massarosa

ultimo aggiornamento: 09-02-2014


Maltempo. “Estendere e prorogare l’emergenza e fare subito le somme urgenze”

Nuova allerta meteo. Pioggia e vento sulla Versilia