VIAREGGIO. “In seguito alle polemiche a mezzo stampa di alcuni esponenti dell’opposizione, onde evitare ulteriori equivoci a riguardo che a parer nostro hanno il solo fine di screditare l’immagine di Sel agli occhi della cittadinanza, e ribadendo la coerenza delle nostre posizioni e la decisa presa di posizione avuta nei confronti della maggioranza comunale, crediamo necessario esprimere ancora una volta la nostra decisione di collocarci all’opposizione.” Lo scrivono in una nota il circolo Sel di Viareggio e il circolo tematico ‘Libertà è partecipazione’.

“Nello scorso mese, in seguito ad una riflessione sulla complessiva attività di governo di questi mesi, abbiamo riscontrato criticità nell’attuale gestione amministrativa. Nonostante le nostre precise richieste di segni concreti in merito a provvedimenti per noi fondamentali, l’amministrazione non è stata in grado di fornircene nemmeno uno, facendo sì che decidessimo a favore di un allontanamento fermo e irrevocabile dalla compagine governativa.

“In tal senso ribadiamo di aver chiesto a tutte le nostre compagne e ai nostri compagni che hanno ottenuto incarichi dal sindaco in ragione delle loro competenze, ma anche della loro appartenenza politica, di rassegnare le dimissioni da questi incarichi. Malgrado l’assenza di fiducia nei confronti del sindaco e onde evitare eccessivi problemi per le partecipate e le fondazioni dove era presente un nostro rappresentate, abbiamo deciso di adottare un atteggiamento responsabile, quindi presentando le dimissioni ma procrastinando la loro entrata in vigore in quelle società che a breve hanno delle importanti scadenze, per un periodo tale da non esporle a gravi rischi.

“Questo atteggiamento ha chiaramente le caratteristiche della temporaneità e crediamo di poter dire che entro un mese terminerà.”

(Visitato 19 volte, 1 visite oggi)

“A Viareggio i nodi sono arrivati al pettine, ora non sarà più possibile tirare a campare”

“Betti convochi una riunione di maggioranza sulla situazione finanziaria del Comune”